Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Coperti gli spazi referendari del “no” a Castelleone di Suasa

La Lega Nord denuncia: "Il PD è un prevaricatore"

1.216 Letture
commenti
Centro Il Maestrale
Referendum, a Castelleone di Suasa gli spazi propagandistici riservati al "no" sono stati coperti dai manifesti per il "sì"

Si accende a Castelleone di Suasa il confronto tra “sì” e “no” al referendum del prossimo 4 dicembre. La Lega Nord Marche denuncia che i sostenitori renziani avrebbero coperto gli spazi della campagna referendaria riservati ai contrari alla riforma.

Abbiamo avuto prova dell’anti-democraticità del partito di Renzi – scrivono in una nota stampa –: infatti i suoi sostenitori hanno coperto la propaganda referendaria degli altri movimenti che si battono per il “no”.Referendum, a Castelleone di Suasa gli spazi propagandistici riservati al "no" sono stati coperti dai manifesti per il "sì"
Questo è un segnale di come il Partito Democratico sia cambiato, passando da difensore dei diritti e delle libertà a mero prevaricatore.
Infatti la stessa riforma costituzionale proposta, in caso di vittoria, avvicinerà il nostro Paese più alla Turchia di Erdogan che alle Repubbliche democratiche europee. Perché infatti dopo aver invaso con pubblicità il Paese a spese degli italiani, e raggiunto, sempre a spese degli italiani, i residenti italiani all’estero, si perpetra questa violenza che ricorda quella Sovietica degli anni ’60 e ’70“.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!