Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
Play Sport Corinaldo - Dal 1983 tutto per lo sport. Attrezzature per running ed escursionismo

Lutto e sconcerto a Corinaldo per la tragica scomparsa di Vittorio Mallucci

L'uomo, di Torino, da tempo viveva nel Comune corinaldese; fuori pericolo la figlia coinvolta nell'incidente di Arcevia

5.864 Letture
commenti
Incidente ad Arcevia

Dolore e sconcerto a Corinaldo per la tragica scomparsa di Vittorio Mallucci, morto carbonizzato dopo essere rimasto vittima di un incidente stradale avvenuto in Contrada Caudino, nel territorio del Comune di Arcevia, al confine con Sassoferrato.


L’uomo, di 56 anni, era originario di Torino ma viveva da molti anni a Corinaldo, dove si era ben integrato.

L’incidente è avvenuto alle ore 15.30 di domenica 19 marzo quando la Range Rover guidata da Mallucci avrebbe sbandato finendo a contatto con un muretto di protezione situato al lato della strada; successivamente il mezzo si è ribaltato, prima di incendiarsi.

Nell’incidente è rimasta coinvolta pure la figlia del cinquantaseienne, che si trovava nella Range Rover: la giovane, dopo essere riuscita ad uscire dall’auto si è mossa alla ricerca di aiuto raggiungendo a piedi un vicino agriturismo, dove poi è stata soccorsa: trasportata in eliambulanza all’ospedale regionale di Torrette di Ancona, non si trova in pericolo di vita.

Quando Carabinieri e Vigili del Fuoco di Arcevia e 118 proveniente da Cagli sono giunti sul posto per Vittorio Mallucci non c’era già più nulla da fare.

Padre di 3 figli, Mallucci aveva lavorato come addetto al commerciale e manager per diverse aziende, sia nella città d’origine, Torino, che successivamente a Rimini ed ora a Fano.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!