Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Degrado in un vecchio opificio di Trecastelli, la denuncia di Nicola Peverelli

Il consigliere comunale segnala la presenza di rifiuti abbandonati di ogni genere a Ponte Rio

1.766 Letture
commenti
SenigalliaNotizie.it - Metti il tuo banner
Degrado in un vecchio edificio di Trecastelli

Alcuni cittadini di Trecastelli mi hanno segnalato il profondo stato di degrado in cui versa un opificio sito in località Ponte Rio, via Serenelli, la cui società proprietaria non è da anni più operativa.


La problematica non è nuova, ma la questione si sta trascinando da diversi anni senza che si siano date risposte concrete ai cittadini.
Nelle veste di consigliere comunale di prima consiliatura ho assunto l’impegno di verificare la fondatezza delle segnalazioni e l’ eventuale gravità dei fatti denunziatimi.

Alla presenza dell’attuale custode ho avuto l’opportunità di esaminare lo stato dell’opificio all’interno del quale ho riscontrato la presenza di rifiuti abbandonati di ogni genere, sacchi di mangimi ammalorati, attrezzature in pessimo stato di manutenzione, incuria generalizzata, un autocarro in stato di abbandono, escrementi di ratti diffusi il tutto associato a cattivo odore sovente avvertito da cittadini dimoranti nelle vicinanze.

Vieppiù è evidente come il manto di copertura in eternit versi in pessimo stato con evidente rischio di rilascio di fibre di amianto notoriamente nocive se inalate.

Le gravi criticità segnalate sono state denunziate al primo cittadino di Trecastelli, in uno all’Asur Marche n. 2 di Senigallia, affinché nell’esercizio delle proprie prerogative di legge disponga la bonifica del sito addebitando i costi della stessa ai responsabili.
L’auspicio è che l’amministrazione di Trecastelli si attivi fattivamente ed in tempi  brevi.

Degrado in un vecchio edificio di TrecastelliCosì non è accaduto a Brugnetto ove nel gennaio del corrente anno segnalai all’amministrazione la presenza di acqua color rossastro in un fossato in prossimità della zona industriale.
In seguito alla mia denuncia, peraltro ripresa da una segnalazione di cittadini residenti in loco (con tanto di video), ricevetti una risposta “pilatesca” poiché si tratterebbe di un fossato ricadente nel territorio di Senigallia e nessun procedimento era stato attivato da parte di Arpam o Asur competenti. Peraltro, nella nota comunale ricevuta, si fa presente che sarebbero state esaminate tutte le fognature pubbliche che conducono al fosso e che non sarebbero state individuate tracce di residui colorati. Quindi? Cittadini visionari?

Va fatto presente all’amministrazione di Trecastelli che la zona è da tempo interessata da preoccupanti emissioni odorigene, avvertite a Brugnetto e non solo, e che il legame tra salute pubblica ed ambiente impone un approccio serio e rigoroso poiché un’ eventuale contaminazione del suolo( pur se visibile solo sul versante senigalliese) potrebbe interessare gran parte del territorio, e quindi anche Trecastelli, e che nello specifico dovrebbe essere proprio l’amministrazione ad attivarsi per tutelare i propri cittadini, quei cittadini che chiedono risposte concrete e dai quali, francamente, non si puo’ pretendere che svolgano il lavoro che dovrebbe svolgere chi li rappresenta.

Da

Nicola Peverelli- Cons. Com. Trecastelli ai Cittadini 

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!