Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
Fermonotizie.info

Trecastelli: il sindaco Conigli risponde al consigliere Peverelli sul bilancio

"Lettura non corretta delle risultanze finanziarie, una incapacità preoccupante nel guardare oltre"

Il sindaco di Trecastelli Fausto Conigli

Il Sindaco di Trecastelli, in risposta ad una nota rilasciata in alcune testate online dal consigliere di minoranza Peverelli, ha così commentato:

“Ciò che preoccupa non è tanto la strumentalizzazione che da tre anni a questa parte viene usata per criticare le nostre scelte che piuttosto legittimano un percorso atto a garantire efficienza e sostenibilità, un percorso che appunto in tre anni ha consentito, numeri alla mano, economie di gestione, riduzione del carico fiscale, interventi di adeguamento e manutenzione di cui necessitava il nostro territorio, un piano di investimenti che consente crescita e sviluppo del territorio fino ad oggi improponibile.
Nello stesso contesto si colloca l’attività culturale espressa dal Comune di Trecastelli anche quale ulteriore elemento di coesione sociale.
E tutto ciò in un periodo di grande difficoltà e in cui gli Enti sovracomunali ogni anno diminuiscono i trasferimenti.
E allora ciò che preoccupa, consigliere Peverelli, è che forse la Sua non è nemmeno strumentalizzazione ma piuttosto una incapacità nel guardare oltre e altrettanta incapacità di una lettura corretta delle risultanze finanziarie di bilancio.

I benefici della fusione non rappresentano la gestione della quotidianità, non rappresentano il mantenere a tutti i costi i servizi così come strutturati e che a breve non funzioneranno più, non rappresentano (come Lei scrive), diminuire le sanzioni (i trasgressori, infatti, vanno comunque sanzionati).
Ciò che dobbiamo fare è lavorare in ottica lungimirante pensando ad un Comune con servizi, magari unificati, ma efficienti e sostenibili. Questo significa impegnarsi per la propria comunità, dare un contributo al miglioramento della vita dei cittadini con opere concrete.
Questa è l’elevazione culturale che auspico Lei possa raggiungere nell’interpretazione corretta delle risultanze finanziarie di bilancio.

Volendo entrare nel dettaglio dei numeri relativi al bilancio del Comune di Trecastelli, ad un lettore qualificato e attento non può passare inosservato che, dal raffronto tra la spesa corrente degli ex Comuni dell’anno 2013, con quella del Comune di Trecastelli nel triennio 2014, 2015 e 2016, le uscite per il mantenimento della struttura si sono ridotte complessivamente di circa un milione di euro (vedi riduzione spese missione n. 1 di 969.100 euro).
Mentre al contempo, le spese per i servizi erogati ai cittadini sono aumentate (ordine pubblico e sicurezza, spese per politiche sociali, istruzione e diritto allo studio, ecc).
Nella nota da Lei diffusa si parla di ‘problema di liquidità’, probabilmente senza cognizione di causa, considerando sia il saldo positivo di cassa al 31/12/2016 pari a 1.861.617,29 euro, sia la tempestività con cui il Comune effettua i pagamenti ai propri fornitori, così come riconosciuto da inequivocabili statistiche in merito.
Dal punto di vista delle entrate tributarie si osserva che queste sono in linea con le previsioni, seppur, a causa del contesto generale, si rileva una difficoltà dei contribuenti a pagare entro le scadenze previste.
Si ritiene opportuno prendere le distanze dal termine ‘battere cassa’ che non appartiene al modo di agire dell’Amministrazione, la quale ha sempre mostrato sensibilità nei confronti dei contribuenti prevedendo una tassazione sostenibile e che risulta inferiore sia a quella applicata prima della fusione sia a quella prevista da altri Comuni.”

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!