Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Calcio a 5, quinto posto nazionale per il Corinaldo Juniores

La squadra di mister Massimo Tinti termina il proprio cammino nel quarto di finale contro la Virtus Romanina

373 Letture
commenti
Hotel Turistica - Hotel a Senigallia
Corinaldo Calcio a 5, Juniores agli ottavi di finale nazionali

Il Corinaldo Calcio a 5 chiude al quinto posto la kermesse della Finale Scudetto 2018 categoria Juniores, dopo aver conquistato Coppa Marche e titolo regionale. La squadra di mister Massimo Tinti termina il proprio cammino nel quarto di finale contro la Virtus Romanina (sconfitta poi in finale dal neo campione d’Italia del Futsal Orange Asti).

Il lungo viaggio dell’Armata Rossa, così denominata la Juniores corinaldese, parte a settembre da Valpiana, in montagna, nell’abituale ritiro estivo di tre giorni. Il 30 settembre è il debutto stagionale in casa contro il Real Fabriano ed è subito vittoria, la prima di una lunga serie. La stagione regolare si conclude il 23 dicembre 2017 con tredici vittorie su tredici, 108 gol fatti, 21 subìti. Con un bottino di successi e consapevolezza, il Corinaldo passa alla fase successiva, il girone Gold a nove squadre, le prime quattro classificate e la miglior quinta dei due gironi A e B. Ma prima di una nuova regular season, va in scena la Coppa Marche: l’Armata Rossa debutta eliminando, in un doppio confronto, l’Audax S.Angelo; nei quarti di finale, ancora gara di andata e ritorno, elimina il Cus Ancona, approdando così alla Final Four di Cingoli. In semifinale s’impone sull’Acli Villa Musone per poi conquistare, domenica 7 gennaio la Coppa Marche, battendo in finale il Csi Stella (1-8).

Il 10 marzo il Corinaldo esordisce nel girone Gold con una vittoria esterna in casa degli Amici del Centro Sportivo Mondolfo. Sarà di nuovo en plein di vittorie, otto su otto, 52 gol fatti e 20 subìti. Arrivano i playoff per il titolo regionale; la prima sfida, quarti di finale andata e ritorno, è con gli Amici del Centro Sportivo e sono di nuovo due vittorie. Nella semifinale, gara unica, contro il Real Fabriano, l’Armata Rossa ne segna nove e va in finale. Domenica 15 aprile, con la vittoria sull’Acli Villa Musone (5-0) la Juniores conquista il primo titolo di categoria della storia della società corinaldese. Quaranta giorni per riposarsi e rimettersi subito al lavoro, c’è un sogno Final Eight Scudetto che vuole essere realizzato.

Martedì 22 maggio, ottavi di finale, ospite a Corinaldo il Minerva Chieti. Finisce 0-1 e, nonostante una sfida avara di gol, è un match pieno di gioco, qualità e agonismo. Sabato 26 maggio, a Chieti Scalo, si assegna l’ultimo pass per le finali nazionali. Il Corinaldo deve rimontare la sconfitta. Primo tempo fermo sullo 0-0, Corinaldo in difficoltà, stanco, non riesce a trovare un varco. Nel secondo, però esce tutto il furore dell’Armata, che va ad acchiappare con le unghie e con i denti, con la volontà e i sacrifici un posto tra le prime otto squadre d’Italia. Il Corinaldo vola in Toscana, a Chiusi.

Venerdì 1 giugno, quarti di finale scudetto. In campo una squadra tutta made in Corinaldo contro un’intera armata brasiliana. Venti minuti effettivi a tempo. L’eloquente 6-2 del primo (Pianelli e Giombi), sebbene un così grande divario di reti non dia il giusto merito alla buona prestazione corinaldese, non lascia spazio a una rimonta nel secondo (7-2).

Con la gara di Chiusi, l’attività umana e sportiva dell’Armata Rossa cessa di essere tale– le parole del tecnico Tinti- Un percorso di quattro anni con dentro tanti pregiati ricordi. L’ultima grande emozione, quella di collocare il nostro amato borgo tra le più dotate squadre di categoria in ambito nazionale. Sapere, avendo toccato con mano, dell’ esistenza di squadre più forti, pungola il nostro orgoglio verso una sfida ulteriore e la risposta di questi ragazzi non tarderà ad arrivare. Ogni ciclo racchiude tormenti o meraviglie, quello dell’Armata Rossa non necessita di categorie emotive o aggettivi mirabolanti, è stato solamente un viaggio dentro il coraggio per vedere cose nuove, mai osate. Ringrazio la pazienza dei ragazzi e il loro talento; ringrazio Bronzo (il vice Daniele Bronzini, ndr), i nostri dirigenti Cecco (Davide Cecchini) e Lambrusco (Daniele Tarsi), il nostro preparatore dei portieri Giordano (Giuliani), Alice, Joe, Pax. Ringraziamenti particolari alla società che ha permesso tutto questo e ai genitori dei ragazzi, autentici guerrieri di correttezza e modernità.”

I protagonisti: Agostinelli Edaordo ©, Perlini Christian (P), Rocchetti Elia (P), Bacchiocchi Alessandro, Bagnati Simone, Cerioni Damiano, Pianelli Francesco, Ventura Devid, Ciarloni Paolo, Fedeli Francesco, Giombi Andrea, Pompili Noah, Biondi Mirko, Rigamonti Michele.

ASD Calcio a 5 Corinaldo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!