Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Bello: “Rotatori ha scelto di diventare la ruota di scorta del sindaco di Ostra Vetere”

"Finalmente si è capito che Agorà è diventata parte integrante della nuova maggioranza"

1.041 Letture
commenti
Massimo Bello

In questi giorni, abbiamo preso atto della dichiarazione ufficiale del ‘consigliere aggiunto di maggioranza’, Giordano Rotatori, che ha finalmente deciso da che parte stare. La Lista Agorà e il suo unico Consigliere eletto hanno scelto, quindi, di diventare la ‘ruota di scorta’ del sindaco e della maggioranza di sinistra-PD di Ostra Vetere.


In poche parole, sono diventati parte integrante di una maggioranza, dalla quale, in campagna elettorale, ne dichiaravano la lontananza e che, invece, oggi scopriamo esserne addirittura la ‘stampella privilegiata’, tradendo così quanti avessero creduto in loro e nel loro progetto. Ci chiediamo, a questo punto, cosa possano pensare gli undici candidati della Lista Agorà, i quali – ed è palese – sono stati genuinamente ‘usati’ non solo per un progetto perdente sin dall’inizio, ma anche utilizzati per fare i ‘fiancheggiatori’ della Lista di Pancotti. Tanto valeva unirsi a loro e fare un’unica lista prima del voto piuttosto che ritrovarsi dall’altra parte – forse senza saperlo o forse consapevoli di tutta l’operazione ‘civetta’ – e dopo aver finto di essere un’alternativa seria e credibile allo stesso Pancotti e alla Lista di sinistra-PD!

Comunque sia, dopo trenta giorni di continui ‘cambi di rotta’ su ‘Unione sì, Unione no’, solo per fare qualche esempio, il consigliere aggiunto di maggioranza Rotatori ha addirittura inviato a Pancotti un documento, con cui di fatto sottoscrive quel ‘patto di collaborazione’ istituzionale e politico siglato ancor prima delle elezioni. E, mentre ufficializza l’accordo di maggioranza, ancora una volta non manifesta chiarezza su due, tra le tante, questioni fondamentali di questo Comune: l’Unione dei Comuni imposta da Senigallia e la cessione della Montenovo Servizi srl, la società partecipata dell’ente, che gestisce il Parco Fotovoltaico.

Due questioni, che meritano chiarezza e, soprattutto, una posizione non equivoca, che a quanto pare il consigliere aggiunto di maggioranza Rotatori e la Lista agorà non riescono ad offrire in modo puntuale. Entrambe, invece, meritano una risposta amministrativa semplice, senza tentennamenti, indugi e ‘tatticismi’ di altra natura. Non esistono mediazioni o compromessi su due argomenti di importanza vitale per la comunità

Il Consiglio comunale di Ostra Vetere deve revocare tutte le delibere, che riguardano sia l’adesione all’Unione che la dismissione della Montenovo Servizi srl. Il Gruppo consiliare ‘Lega-FdI-Autonomia per Ostra Vetere’ sta preparando due proposte per impedire la piena realizzazione di due ‘folli’ progetti messi in atto dalla precedente amministrazione di Luca Memè e condivisi da quella appena eletta guidata Rodolfo Pancotti e sostenuta dalla ‘stampella’ di Giordano Rotatori.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!