Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Trecastelli: prosegue il progetto “Scuole Sicure”

Controllati tutti gli edifici scolastici del territorio comunale e pianificati interventi migliorativi

BMW Service Cappello Antonio - Officina approvata BMW a Senigallia
Museo Nori De' Nobili a Trecastelli

L’Amministrazione Comunale informa i cittadini che tutte le scuole di Trecastelli sono state oggetto di valutazione della vulnerabilità sismica, nei tempi previsti dalla legge. Questo è quanto emerso dopo il Consiglio Comunale del 30 ottobre 2018 dove, tra l’altro, sono stati presentati dall’ing. Giuseppe Pace, docente presso l’Università Politecnica delle Marche, i risultati delle analisi.

L’Amministrazione nel 2015 aveva infatti cofinanziato un dottorato di ricerca per il triennio 2015-2018 con l’obiettivo di studiare tutti i plessi scolastici, nell’ambito del quale, oltre ad aver visto impegnata la grande professionalità dell’Università Politecnica delle Marche su tali tematiche, ha visto anche il coinvolgimento di diversi giovani studenti del territorio.

Gli edifici scolastici, costruiti a partire dal 1974, sono progettati secondo regole di progettazione sismica ma da allora la norma sismica è cambiata più volte diventando sempre più evoluta. Gli studi della vulnerabilità hanno lo scopo di determinare il grado di sicurezza degli edifici rispetto alla normativa attuale e in alcuni casi i risultati suggeriscono degli interventi migliorativi.

A tal fine, l’Amministrazione Comunale nell’ambito del progetto “Scuole Sicure”, come già presentato alla cittadinanza nello scorso mese di Settembre, sta procedendo con importanti lavori sugli edifici scolastici comunali. Questo progetto è partito con la realizzazione della Nuova Scuola Secchiaroli, progettata con classe sismica IV (il massimo livello ) e l’acquisizione di un contributo del MIUR per attuare delle verifiche aggiuntive.

Sempre per la scuola media di Ripe, l’Amministrazione ha partecipato ad un bando ministeriale con la richiesta del contributo di 1.000.000 euro per la messa in sicurezza sismica e sono inoltre stati incaricati tecnici per la realizzazione della progettazione dell’adeguamento secondo le ultime normative sismiche del 2018 di diversi edifici.

Si sta quindi avviando un importante progetto di pianificazione degli interventi già realizzabili per l’anno 2019, questo grazie al percorso di fusione che ha portato nelle casse comunali importanti contributi statali e regionali che renderanno possibile l’attuazione dei suddetti interventi.

La priorità di accesso ai bandi sovracomunali, beneficio spettante ai soli Comuni oggetto del percorso di fusione, ha permesso a Trecastelli di ottenere per la Nuova Scuola Secchiaroli oltre 1.200.000 euro di contributi regionali. La progettazione già avviata darà inoltre la possibilità di partecipare a nuovi bandi per accedere ad ulteriori contributi.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!