Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Dialogo Castelleone Suasa-Corinaldo, “perché non è stato informato il Consiglio?”

La minoranza suasana: "le nostre osservazioni sono pienamente legittime e fondate"

Car Multiservice - Gomme a prezzi shock - Centro servizi auto a Senigallia
La torre civica di Castelleone di Suasa

Le risposte del Sindaco e della sua maggioranza alle dichiarazioni che abbiamo fatto sulla nota dell’Amministrazione comunale di Corinaldo del 30 novembre 2018 rispetto all’ipotesi di fusione con Corinaldo, meritano una replica doverosa e quanto mai opportuna.

Il Sindaco parla di “comunicati allarmistici e infondati”. Per quanto ci riguarda non abbiamo diffuso nessuna affermazione allarmistica e tanto meno infondata, in quanto alla base di tutto c’è una notizia di stampa pubblicata da un giornale la cui attendibilità e serietà sono per noi fuori discussione.

Anzi riteniamo di avere fatto il nostro dovere di amministratori comunali e rappresentanti dei cittadini, di fronte a notizie come questa e che per altro vede solo dopo diversi giorni una presa di posizione della maggioranza e solo dopo che il nostro Gruppo ne ha informato la cittadinanza.

Crediamo invece di avere stimolato un dibattito con la nostra presa di posizione e avere portato alla luce del sole argomenti di cui i cittadini non erano a conoscenza. Abbiamo esercitato il nostro ruolo di controllo e informazione, altro che allarmismi o notizie infondate. Che cosa avrebbe fatto l’attuale Sindaco se una notizia del genere fosse stata pubblicata quando egli era Consigliere di minoranza? Avrebbe taciuto? Noi pensiamo proprio di no, anzi!!!!

Invece la risposta della maggioranza , che non esclude certo l’ipotesi di fusione, che è disponibile al confronto, sostiene che nessuna decisione può essere presa senza il coinvolgimento dei cittadini, e ci mancherebbe!!!! Ed è quello che abbiamo sostenuto con forza nel nostro comunicato.

Il Sindaco conferma che “l‘ipotesi della fusione nel dialogo tra le due maggioranze (Corinaldo e Castelleone) era stata messa sul tavolo”, noi non sappiamo se formalmente o informalmente il Segretario comunale ha ricevuto il mandato per redigere uno studio di fattibilità, probabilmente le è stato conferito a voce e tutto ciò è legittimo. Questa fase appare, malgrado le diverse prese di posizione, molto offuscata e nebulosa.

Rimane comunque l’amarezza per noi Consiglieri di non essere stati informati di tutto questo nella sede opportuna. Perchè il Sindaco, che dice di “avere il massimo rispetto verso i cittadini e di conseguenza verso la minoranza consiliare che ne rappresenta una parte”non ha ritenuto opportuno informare tutto il Consiglio comunale su una questione di cui era perfettamente a conoscenza?

Pertanto le nostre dichiarazioni e le nostre osservazioni, sono più che fondate, più che legittime e lo sanno molto bene il Sindaco, la sua maggioranza, ma soprattutto lo sanno bene i nostri cittadini.

Da

Paese Verde

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!