Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Individuato il giovane che ha utilizzato lo spray urticante alla Lanterna Azzurra

Si tratterebbe di un minorenne residente in provincia di Ancona: potrebbe essere accusato di omicidio preterintenzionale

6.196 Letture
Un commento
Vista dall'esterno della discoteca Lanterna Azzurra dopo la tragedia di sabato 8 dicembre

Sarebbe stato identificato dalle forze dell’ordine il giovane responsabile dell’utilizzo di uno spray al peperoncino in occasione del dj set di Sfera Ebbasta alla Lanterna Azzurra di Corinaldo, gesto che ha dato il via alla calca che ha poi provocato sei morti e decine di feriti.

A rendere possibile l’individuazione del ragazzo, un minorenne residente in provincia di Ancona, sarebbero state alcune delle circa 80 testimonianze raccolte nel corso della giornata di sabato 8 dicembre: diverse persone hanno infatti indicato come colpevole un giovane incappucciato, che dopo essere salito su una piattaforma avrebbe azionato la bomboletta di spray urticante, successivamente ritrovata dagli inquirenti all’interno della discoteca.

Egli, tuttavia, non sarebbe stato ancora ascoltato da parte della Procura dei Minorenni di Ancona. Qualora le accusa a suo carico venissero confermate, il ragazzo rischierebbe di venire indagato per omicidio preterintenzionale; restano tuttora ignote le motivazioni dietro all’utilizzo dello spray.

Per i tre titolari della Lanterna Azzurra si potrebbe invece configurare il reato di omicidio colposo.

Commenti
Solo un commento
romolo
romolo 2018-12-09 14:19:19
Chi ha spruzzato lo spray al peperoncino dovrebbe essere messo in carcere , pena congrua per un atto idiota e scatenante la tragedia.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!