Errore durante il parse dei dati!
Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

A Corinaldo “Il coppo dell’amore di Dio”

Oltre 40 presepi ricavati da coppi

BCC Ostra e Morro d\'Alba - Albanostra - Assistenza spese sanitarie
Presepi

Come ogni anno il “giro dei Presepi”, per vivere ancora di più il Natale… e a Corinaldo nel convento dei frati Cappuccini una tenera sorpresa: “Il coppo dell’amore di Dio”, una mostra di oltre 40 piccoli presepi ricavati, creati nel coppo, sì, coppi fatto a mano, con i segni del tempo che avevano fatto parte di una costruzione, di una casa, una grande casa, la casa del Signore, quella che accoglie i frati.


Erano lì abbandonati, ma Padre Stelvio ha voluto dare nuova vita a questi coppi e li ha regalati ha tante persone, segno di condivisione, simbolo di unione, tutti sotto lo stesso tetto nella grande famiglia di Dio.

PresepiQuesti coppi sono diventati tanti piccoli presepi, hanno preso nuova vita e si sono trasformati in simbolo di rinascita, essenza del Natale, una occasione per partecipare ad un grande evento: la nascita di Gesù.

Piccoli presepi fatti a mano, da grandi e da bambini dove fede, tradizione ed emozioni si sono intrecciati e legati perfettamente.
Tante piccole meraviglie, sacre rappresentazioni create sopra un coppo, usando materiale di recupero: sassi, pasta di grano duro, metalli, fiocchi di cotone, tappi di sughero, stoffa… piccoli presepi fatti dalle mani operose e generose di persone di Corinaldo, Trecastelli, Serra de’ Conti, Nidastore, Senigallia… che hanno incontrato un frate e da qui la mostra dei presepi, espressione di creatività e fede; tutti hanno saputo raccontare la nascita di Gesù e lo hanno fatto con la semplicità e la voglia di accogliere l’altro.

“Magica” l’atmosfera natalizia che si percepisce appena si arriva al convento dei frati Cappuccini di Corinaldo e su un foglio gli auguri di padre Stelvio: “Il Natale per me è speranza e tenerezza… specialmente per la comunità di Corinaldo in questo momento in cui è stata ferita nel profondo del cuore… il Natale in questa porzione di territorio ci parla della tenerezza e della speranza… A tutta forza con il sorriso di Dio e i colori splendidi della nostra vita”.

Che meraviglia è il presepe! Tante persone hanno saputo raccontare la nascita di Gesù.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!