Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
Sicilia in Bocca da Tania - Prodotti tipici siciliani a Senigallia (AN)

Lanterna Azzurra di Corinaldo, consulente Procura evidenzia diverse irregolarità

Non sarebbero state rispettate alcune prescrizioni in materia di sicurezza, in particolare all'uscita 3

1.217 Letture
commenti
Discoteca Lanterna Azzurra a Corinaldo

Sono quindici le irregolarità riscontrate dall’ingegner Marcello Mangione, colonnello del Genio dei Carabinieri scelto come consulente dalla Procura di Ancona per indagare sulla tragedia della Lanterna Azzurra di Corinaldo, dove l’8 dicembre morirono 6 persone.


Dopo i sopralluoghi delle scorse settimane, l’esperto ha completato una relazione sullo stato della discoteca nella serata che avrebbe dovuto ospitare lo spettacolo di Sfera Ebbasta.

Secondo Mangione, l’uscita di sicurezza numero 3, dove si è consumata la strage, presentava diverse irregolarità: la balaustre a protezione della rampa sarebbero state in pessimo stato conservativo, con segni di elevata corrosione e non sarebbero inoltre state idonee a sopportare le spinte d’affollamento.

L’uscita di sicurezza non avrebbe raggiunto, per 13 centimetri, i 2 metri richiesti per l’altezza presentando una illuminazione insufficiente: la rampa, priva di pianerottolo di raccordo con la scalinata, avrebbe avuto una inclinazione del 20%, superiore al consentito (12%).

Tra le difformità segnalate, anche l’assenza nella pista 1 di cartelloni che indicassero il punto di raccolta in caso di esodo e un guardaroba posto in una posizione di possibile intralcio al deflusso del pubblico presente.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!