Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Vivere Ostra spiega il percorso che porta alla nuova scuola

Il punto della lista civica che appoggia il sindaco Storoni

Pittura edile Goffi - Trattamenti e soluzioni involucro edilizio - S. Maria Nuova
scuole, classi, studenti

A fine 2018, con la delibera di “Attuazione Piano Edilizia scolastica”(D.G. 128 28.12.2018), la Giunta ha dato indicazione all’ufficio Urbanistica di affidare tre incarichi ad altrettanti professionisti (DET. n 29 reg. gen. 1011 DET. n 30 reg. gen. 1012 DET. n 31 reg. gen. 1013 28.12.2018 impegno complessivo di 15.045,04€) al fine di adottare e approvare la variante al Piano Regolatore Generale.

Per le questioni prevalentemente legate all’Edilizia scolastica la variante serve per ampliare e dislocare diversamente la superficie da destinare al nuovo polo scolastico spostandola nella stessa area dalla parte collinare, oggi prevista nel piano vigente, alla superficie pianeggiante in cui si colloca il manufatto dell’ex fornace.

Si tratta di un’area baricentrica che si presta perfettamente alle esigenze della popolazione scolastica residente per metà nelle frazioni e per l’altra parte sulle colline su un territorio molto ampio e che deve accogliere il nuovo polo scolastico a servizio delle primarie di tutto il territorio e dei bambini della attuale Peter Pan.

Il completamento del polo di Via Europa, che attualmente accoglie le scuole Crocioni e Don Morganti, con l’ultimazione dei lavori della palestra diviene ideale per ospitare i ragazzi della scuola media inferiore e la segreteria didattica, che lascerebbero, dunque, l’attuale Menchetti appena sarà ultimata la nuova scuola.

Mentre la Biancaneve, che in questi cinque anni ha conosciuto interventi di miglioramento e messa in sicurezza per complessivi € 106.480,88, successivamente all’adeguamento, in fase di progettazione, sarà ideale per accogliere il nido La Tavolozza e la scuola dell’infanzia del Capoluogo.
Il nuovo polo scolastico è un sogno che oramai da tempo rincorrono cittadini ed Amministrazioni, un sogno fissato nella delibera di “Attuazione Piano Edilizia scolastica” dove, oltre alla variante al Piano Regolatore, vengono dettate le linee economiche di sostenibilità dell’intera operazione: dei punti fermi, saldi e concreti.

Nella Delibera, infatti, viene cristallizzata la volontà di destinare la somma di 93.788,63€ svincolata da precedenti mutui, alla realizzazione della Scuola Primaria dell’Infanzia area ex Fornace e di destinare gli spazi finanziari che si andranno a creare in seguito all’estinzione dei mutui in essere, a copertura delle rate del mutuo che dovrà essere acceso per finanziare la costruzione del plesso.

Questo vuol dire poter destinare 100.000€ già dal 2020 a cui aggiungere ulteriori 70.000€ dal 2022 di rate annue per 20 anni sviluppando circa 2.500.000,00€ a cui aggiungere le risorse dei finanziamenti statati e regionali che si prevedono per gli anni a venire.

Questo percorso rende possibile la realizzazione della nuova scuola.

Da

Lista Civica Vivere Ostra

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!