Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
Hotel Turistica - Hotel a Senigallia

Serra de’ Conti, c’è tempo fino al 16 marzo per partecipare al concorso “Serra in foto”

Il concorso fotografico, completamente gratuito, sarà suddiviso in tre differenti categorie

Fotografia, macchina fotografica

L’edizione 2019 di ‘Grugni e Crespigne’, il tradizionale evento che Serra de’ Conti dedica alla conoscenza ed alla valorizzazione di piante, erbe e fiori spontanei (un tempo utilizzati con sapienza, non solo a fini gastronomici ma anche officinali, dall’antica comunità monastica serrana di Santa Maria Maddalena), sarà quest’anno arricchita dal concorso ‘Serra in foto’, promosso dall’Assessorato al Turismo del Comune.

Il concorso è gratuito e articolato in tre categorie, ‘Una cartolina per Serra de’ Conti’, ‘Serra in un particolare’ e ‘La biodiversità: erbe e fiori spontanei”, quest’ultima espressamente indirizzata su finalità coerenti con quelle proprie di ‘Grugni e Crespigne’. Al concorso sarà possibile partecipare liberamente, per una o anche più categorie, presentando un massimo di cinque opere per ciascuna delle categorie prescelte.

Le foto da porre a concorso dovranno pervenire al Comune entro il 16 marzo (sul sito istituzionale dell’ente,  www.comune.serradeconti.an.it, il bando e il regolamento da cui si possono ricavare le informazioni di dettaglio sulla partecipazione che, si ribadisce, non comporta il versamento di alcuna quota).

Il materiale pervenuto sarà poi oggetto di una mostra che verrà allestita nel chiostro di San Francesco e presso il Museo delle Arti Monastiche, nel quale è raccolta una vastissima esemplificazione di reperti della cultura materiale del monastero serrano, documento visibile dei sette secoli di storia della comunità di Santa Maria Maddalena – in concomitanza con l’edizione 2019 di ‘Grugni e Crespigne’, programmata per il prossimo 31 marzo.

La selezione delle opere a concorso premierà tre foto per ciascuna categoria: quelle vincitrici della categoria 1 (‘Una cartolina per Serra de’ Conti’) verranno utilizzate appunto per la realizzazione di cartoline turistiche del paese che saranno stampate a cura del Comune e distribuite dal locale Ufficio Turistico IAT.

Tutte le foto vincenti nelle tre categorie saranno in ogni caso pubblicate nei social network del Comune di Serra de’ Conti (sito turistico, sito internet e pagina facebook), ma soprattutto verranno incluse nel lotto dei documenti ed oggetti destinati ad essere inseriti nello ‘Scrigno del Tempo’, frutto di una singolare esperienza curata in sinergia dal Comune e dall’istituzione scolastica e consistente nell’interramento di un contenitore ermetico che custodirà queste memorie e sarà aperto fra cinquant’anni, restituendo ai serrani di domani alcuni elementi tangibili della Serra di oggi.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!