Errore durante il parse dei dati!
Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

“Il sindaco Pancotti e la sua maggioranza PD negano pure l’evidenza”

La replica del capogruppo di opposizione Bello: "Sono dilettanti allo sbaraglio, non sanno quel che dicono"

Massimo Bello

Al ‘ridicolo’ non c’è mai fine! Delle due, l’una: o il Sindaco Pancotti pensa davvero che noi tutti siamo degli sciocchi, oppure egli non sa quel che dice!

Replico alla dichiarazione del Sindaco PD di Ostra Vetere in ordine alla denuncia che ieri il mio Gruppo ha inoltrato al Prefetto. Secondo Pancotti il fatto che Ostra Vetere non abbia un Segretario è un ‘problema di carenza nazionale di questi funzionari, che hanno anche i Comuni delle Valli Misa e Nevola‘. Semplicemente ridicolo e poco istituzionale l’affermazione del Sindaco. Egli lo sa che è a capo di un’Amministrazione pubblica oppure è crede che qui si stia giocando e che amministrare sia solo un passatempo o un modo per riempire le proprie vuote giornate?

Vi invitiamo a leggere quanto ha dichiarato Pancotti e a trarre da soli le conseguenze di quel che ha affermato. Difficile comprendere se egli dica sul serio oppure se egli si diletti a prenderci in giro. Provate a chiedere ai Sindaci degli altri Comuni vallivi (Trecastelli, Serra de’Conti, Barbara, Castelleone di Suasa, Corinaldo, Ostra, Arcevia) oppure al Sindaco di Senigallia se questi enti siano carenti del Segretario comunale. Vi risponderanno che non lo sono perché nei loro Comuni tale ruolo è ricoperto in modo regolare e fattivo. Nel resto d’Italia, la medesima cosa. Anzi, l’Agenzia nazionale e quelle regionali hanno elenchi di Segretari comunali e provinciali ‘parcheggiati’ in attesa che Comuni e Province li chiamino a ricoprire il delicato e prezioso ruolo, che la legge impone agli enti locali.

La riflessione, semmai è un’altra. Il Comune di Ostra Vetere, proprio perché l’ordinamento lo prevede, permette tra Comuni di convenzionare questa funzione. Difatti Ostra Vetere e il contiguo Comune di Ostra fino al 10 dicembre dello scorso anno hanno avuto una convenzione per la gestione della segreteria comunale, funzione ricoperta dalla dott. ssa Claudia Conti (oggi, solo ad appannaggio di Ostra), un funzionario preparato e con esperienza.

Ebbene, il Sindaco Pancotti e la sua insipida maggioranza sono riusciti in pochissimi mesi a rovinare un rapporto che legava la professionista al Comune di Ostra Vetere da tempo, inducendo la stessa professionista ad andarsene da Ostra Vetere! Abbiamo assistito tutti, e tutti siamo stati presenti, alle sedute del Consiglio e alle riunioni di maggioranza, durante la sospensione dei lavori consiliari, ove le urla si sono sentite fino alla piazza del paese!

La cosa più grave, in tutto questo, è stata quella che né sindaco né maggioranza hanno pensato di procedere ad alcuna nomina di un nuovo Segretario, andando avanti con la cosiddetta ‘sostituzione a scavalco’, cioè chiedere a comuni ‘amici’ in prestito il loro Segretario per sbrigare gli affari correnti dell’Ente. Non considerando, tra l’altro, che la presenza costante di un funzionario così importante in seno ad un Comune significa mettere la struttura organizzativa del Comune (personale dipendente) e la stessa azione amministrativa al riparo da azioni e valutazioni amministrative errare, illegittime ed improprie.

Pertanto, il Sindaco Pancotti taccia e si assuma le sue responsabilità politiche, amministrative ed istituzionali e si renda conto di quel che sta facendo. Come altrettanto faccia la maggioranza PD.

Ciò che sta accadendo nel Comune di Ostra Vetere è un caso unico in Italia, altro che, come afferma Pancotti, che il ‘problema sia addirittura di ordine nazionale’!

da MASSIMO BELLO
Capogruppo consiliare di opposizione
Fratelli d’Italia-Autonomia-Lega
OSTRA VETERE

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!