Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
Pittura edile Goffi - Trattamenti e soluzioni involucro edilizio - S. Maria Nuova

Castelleone di Suasa, interrogazione sui lavori nella palestra

Da parte di Domenico Guerra e Giovanni Biagetti

Domenico Guerra

Presentata al Sindaco una interrogazione a risposta scritta sui lavori di ristrutturazione della ex palestra comunale.

Un argomento questo che interessa molto i cittadini e che riguarda in modo particolare l’attività didattica e la qualità in genere della nostra scuola.

Purtroppo i lavori, che il Comune ha consegnato all’impresa aggiudicatrice dell’appalto il 24 ottobre 2018 e che la stessa doveva terminare 170 giorni dopo, si sono interrotti alcune settimane fa e il cantiere attualmente è fermo. All’interno dell’edificio vanno ricavati gli spazi da adibire a mensa scolastica per le scuole elementari e medie, ovviamente tutto deve essere pronto per il 16 settembre 2019 giorno di inizio dell’anno scolastico 2019/2020, ma se i lavori non riprenderanno prima possibile dubitiamo seriamente che i programmi e le promesse fatte dall’Amministrazione comunale, possano essere mantenuti.

Pertanto per capirne di più e fare la necessaria chiarezza sulle cause dell’interruzione dei lavori e su tutta una serie di dubbi e legittime perplessità, abbiamo presentato un’interrogazione a risposta scritta che di seguito pubblichiamo.

Al Sindaco di
Castelleone di Suasa (AN)

Oggetto: Interrogazione a risposta scritta.

I sottoscritti Consiglieri comunali Domenico Guerra, Giovanni Biagetti e Fabrizio Franceschetti rivolgono la seguente interrogazione:

V I S T A

• la delibera di Giunta comunale n. 38 del 22 settembre 2017 con la quale veniva approvato il progetto esecutivo per i lavori di adeguamento sismico dell’edificio palestra elementare per un importo totale di 492.300,61 euro;
• la delibera di Giunta comunale n. 23 del 22 maggio 2018 con la quale è stato approvato un aggiornamento al progetto esecutivo passato da 492.300,61 a 491.726,19 euro;
• la determinazione n. 17 del 1 marzo 2019 con la quale è stato approvato e liquidato il primo stato di avanzamento dei lavori per un importo di 73.335,99 euro;
• la determinazione n. 54 del 29 maggio 2019 con la quale è stato approvato e liquidato il secondo stato di avanzamento per un importo di 51.185,09 euro;

C O N S I D E R A T O

• che all’interno dell’ex palestra vanno ricavati gli spazi, adeguatamente adattati alle norme igieniche e sanitarie, per la realizzazione della mensa scolastica per gli alunni delle scuole elementari e medie;
• che dalla programmazione fatta dall’Amministrazione comunale tutte le opere sopra citate debbono essere pronte per l’inizio dell’anno scolastico 2019/2020 previsto per il 16 settembre 2019;
• che i lavori, per un importo di 269.778,71 euro + Iva consegnati all’impresa aggiudicatrice dell’opera il 24 ottobre 2018 dovevano essere ultimati entro 170 giorni dalla consegna, come stabilito dal contratto di appalto n. 667 del 23 ottobre 2018, sono fermi da diverse settimane e palesemente in ritardo rispetto al cronoprogramma stabilito dall’Amministrazione comunale;

C H I E D O N O

di sapere quali sono state le cause che hanno determinato l’interruzione dei lavori;
cosa sta facendo l’Amministrazione comunale per consentire una rapida ripresa dei lavori;
se l’Amministrazione comunale ritiene di essere in grado di rispettare il cronoprogramma e le promesse fatte alle autorità scolastiche e alle famiglie degli alunni interessati e cioè la realizzazione degli spazi, opportunamente adeguati alle norme igieniche e sanitarie, da adibire alla mensa scolastica per le scuole elementari e medie;
quali provvedimenti alternativi intende eventualmente adottare l’Amministrazione comunale, nel caso in cui i lavori di adeguamento della ex Palestra comunale e la realizzazione della mensa scolastica non fossero terminati, per permettere che l’avvio del nuovo anno scolastico 2019/2020, avvenga in modo tale da consentire un’attività didattica regolare e senza disagi per gli alunni e per gli operatori scolastici;
quali provvedimenti ha preso o intende intraprendere l’Amministrazione comunale nei confronti dell’impresa appaltatrice dei lavori che non ha rispettato gli impegni assunti;
Chiedono inoltre che alla presente interrogazione venga data risposta ai sensi dell’art. 18 bis comma 1 dello Statuto comunale.
Distinti saluti.
Castelleone di Suasa, lì 5 luglio 2019.
Domenico Guerra
Giovanni Biagetti

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!