Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Terminato a Corinaldo il progetto “Ci sto? Affare fatica!”

Una ventina i ragazzi tra i 14 e i 16 anni coinvolti nell'iniziativa

Maceratanotizie.it
Giovani impegnati nel progetto "Ci sto? Affare fatica!" nel centro storico di Corinaldo

Il valore educativo della fatica e la cura del proprio territorio sono tra gli obiettivi del progetto sociale “Ci sto? Affare fatica!”, che nelle ultime settimane si è realizzato anche a Corinaldo, coinvolgendo un gruppo di giovani, che con le loro magliette rosse non sono passati inosservati nel piccolo paese, suscitando curiosità e apprezzamento.

Il progetto, presentato dalla coop. soc. Adelante e finanziato dalla Fondazione Cariverona, è stato promosso localmente dal CSV Marche in collaborazione con il Comune di Corinaldo – Assessorati Politiche giovanili e lavori pubblici, concludendosi con successo nei giorni scorsi: l’intento del percorso è stimolare gli adolescenti a valorizzare al meglio il loro tempo estivo senza scuola, spesso vuoto di esperienze, attraverso la partecipazione ad attività concrete di cittadinanza attiva, affiancati dalla comunità adulta.

E’ stato così che una ventina di ragazzi, dai 14 ai 16 anni, si sono iscritti al progetto e poi, suddivisi in due gruppi con giovani tutor, hanno sperimentato in prima persona l’impegno manuale nella cura di beni comuni: “lavorando” per una settimana, le mattine dal lunedì al venerdì, la prima squadra si è dedicata ad attività di pulizia e manutenzione, spazzando vie e annaffiando fiori nel centro storico, e pulendo degli scaffali in biblioteca, la seconda squadra invece ha tinteggiato alcuni pannelli espositivi e ridipinto un muretto al parco giochi della pista di pattinaggio, decorandolo con le impronte colorate delle mani, lasciando così anche un segno visibile dell’impegno vissuto.

Nell’ottica del valore della fatica profusa e il suo riconoscimento, al termine della settimana, ai ragazzi sono stati assegnati dei “buoni fatica” del valore di € 50.00 (spendibili in abbigliamento, libri scolastici, sport e tempo libero, in esercizi commerciali convenzionati) e ai tutor dei “buoni fatica” di €100,00, e a conclusione del progetto, il CSV ha consegnato una targa-ricordo, in un momento di saluto ai partecipanti, alla presenza del Sindaco Matteo Principi e degli Assessori Giorgia Fabri e Lucia Giraldi.

É stata un’esperienza molto positiva – commenta l’assessore comunale alle Politiche giovanili, Giorgia Fabririvolta soprattutto ai giovani, che hanno risposto bene, ma che ha coinvolto anche la comunità locale, con persone che hanno messo a disposizione tempo e competenze. Vivendo questo impegno, i ragazzi riscoprono la loro capacità di fare e nel frattempo si promuove l’educazione alla cittadinanza… insomma un progetto da portare avanti, e magari incrementare, anche negli anni a venire“.

Il progetto “Ci sto? Affare fatica!”, alla sua prima edizione marchigiana, prevede infatti una seconda annualità nell’estate 2020: per quest’anno è stato avviato ed è ancora in corso anche su Senigallia e Ostra Vetere. Le attività sono via via raccontate attraverso la pagina fb www.facebook.com/cistoaffarefatica

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!