Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Corinaldo: altri 6 mesi di indagini per la strage alla Lanterna Azzurra

Le ha richieste il sostituto procuratore Paolo Gubinelli

1.252 Letture
commenti
Car Multiservice Senigallia - Gomme prezzi shock
Discoteca Lanterna Azzurra a Corinaldo

Altri 6 mesi di indagini, fino ad aprile 2020, per uno dei due filoni di inchiesta sulla strage della Lanterna Azzurra di Corinaldo, dove l’8 dicembre 2018 morirono 6 persone.


Le ha richieste il sostituto procuratore di Ancona Paolo Gubinelli.

E’ ritenuto necessario un supplemento d’indagine per verificare le corrispondenze dei luoghi rispetto alle autorizzazioni ricevute e le misure di sicurezza attuate: il nodo da sciogliere in particolare è comprendere come si sia arrivati al rilascio delle autorizzazioni per l’attività di pubblico spettacolo alla Lanterna Azzurra.

Per omicidio colposo e lesioni, sono sotto inchiesta 17 persone tra membri della Commissione di Vigilanza – presieduta dal sindaco di Corinaldo Matteo Principi – che ha rilasciato i permessi, funzionari, consulenti, gestori della discoteca.

In un altro filone di inchiesta sono indagate 7 persone tutte originarie dell’Emilia Romagna, di cui 6 per omicidio preterintenzionale perché sospettate di aver diffuso spray al peperoncino nel locale scatenando il caos che ha portato alla calca all’uscita e alla morte di sei persone, e 1 per ricettazione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!