Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Incubo processionarie a Monterado, Peverelli all’attacco dell’amministrazione

"Immobilismo del primo cittadino nonostante le numerosissime segnalazioni di genitori"

3.759 Letture
commenti
Festa dei Folli 2017 - Corinaldo - Crazy Run il 25 aprile alle 16
Il viale E. Paci a Monterado di Trecastelli

In seguito alle copiose segnalazioni pervenutemi in uno a materiale fotografico raffigurante danni fisici patiti da diversi alunni frequentanti la scuola di Monterado non posso esimermi dal denunciare pubblicamente la colpevole assenza dell’attuale amministrazione, in primis del sindaco pro-tempore nella veste di massima autorità sanitaria locale, nel prevenire e debellare, come peraltro imposto dalla normativa di settore, il problema dei nidi di processionaria presenti sui pini contigui alla scuola di Monterado e ubicati lungo viale Paci.

Le numerosissime segnalazioni di genitori pervenute in Comune riguardante alunni costretti a sostare in classe durante le lezioni con finestre rigorosamente chiuse nonché danneggiati dalle pericolosissime larve del lepidottero non hanno sortito l’effetto di mobilitare un’amministrazione attinta da immobilismo ed incapacità di fronteggiare la “prevedibile emergenza”.

Io stesso, mediante l’invio di posta certificata, ho sollecitato il primo cittadino ad intervenire con la massima sollecitudine adottando provvedimenti e cautele in linea con quanto già attuato da altre amministrazioni limitrofe alla nostra. Ma la mia richiesta, in barba al ben che minimo rispetto istituzionale, non è stata nemmeno riscontrata.

Nicola PeverelliNon mi resta che fare ciò che posso nella mia aveste di consigliere comunale. Informo tutte le famiglie i cui figli, loro malgrado, hanno patito l’effetto urticante dei peli della processionaria di rivolgersi al proprio avvocato di fiducia al fine di verificare se sussistono i presupposti per adire le vie legali per richiesta danni, salvo ulteriori iniziative da adottarsi nelle diverse sedi giudiziarie, nei confronti dell’attuale amministrazione.

Del resto, nei confronti di chi rifiuta il dialogo e resta sordo al cospetto delle legittime rimostranze delle famiglie, non resta che agire soprattutto per contenere i danni che questa amministrazione sta procurando ad una comunità sempre più disorientata e sfiduciata.

 

Nicola Peverelli

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!