Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
Macchine da giardino Mancinelli - Senigallia

Trecastelli: approvato Bilancio di Previsione 2022-2024, investimenti per 1,4 milioni

Altri progetti pronti per la partecipazione ai bandi del PNRR

Consiglio Comunale di Trecastelli

Nel corso della seduta del 30 dicembre 2021 l’Amministrazione di Trecastelli ha presentato al Consiglio Comunale il Bilancio di Previsione 2022-2024.

“Il bilancio di previsione 2022-2024, con riferimento al solo anno 2022, prevede investimenti per circa 1,4 milioni di euro – ha dichiarato il Sindaco Marco Sebastianelligli interventi programmati interessano tutti gli ambiti e settori ritenuti strategici e fondamentali dall’Amministrazione quali i centri storici, la mobilità dolce, l’edilizia scolastica, la viabilità e i lavori di adeguamento sismico ed efficientamento energetico del patrimonio comunale. Tutti questi investimenti  saranno realizzati senza ricorre all’indebitamento ma finanziati grazie esclusivamente a risorse proprie dell’Ente o contributi sovracomunali già acquisiti per euro 700 mila. Oltre ai predetti investimenti, è intenzione dell’amministrazione proseguire l’attività di intercettazione di contributi sovracomunali, favorita dalle importanti risorse che si stanno rendendo disponibili dal PNRR rispetto al quale il Comune di Trecastelli si farà trovare pronto sulla base della progettualità già avviata e così come previsto dall’importante piano triennale delle opere pubbliche approvato.”

“Dopo otto anni in cui i cittadini e le imprese di Trecastelli hanno potuto beneficiare di una tassazione locale agevolata, rispetto a quella applicata prima della fusione e rispetto a quella prevista dalla maggior parte dei comuni italiani – interviene l’Assessore al Bilancio Alessandro Pellegriniè arrivato il momento di adeguare le attuali aliquote al fine di permettere il mantenimento degli attuali servizi. Si tratta di un adeguamento che comunque non tocca i cittadini possessori dell’abitazione principale, mentre negli altri casi (seconde case ed immobili produttivi) prevede l’applicazione di aliquote che rimangono inferiori rispetto a molti altri comuni, anche della nostra vallata. L’aumento previsto, pari all’uno per mille, salvaguarda comunque tutte le mediopiccole realtà economiche di cui è caratterizzato il nostro territorio grazie all’applicazione dell’aliquota del 8,6 per mille prevista per negozi, laboratori e uffici quando utilizzatore e il proprietario dell’immobile coincidono.”

L’adeguamento delle aliquote permetterà il mantenimento degli attuali servizi e il consolidamento del futuro dell’ente, che a seguito della fusione oramai ha una base solida per l’avvenire grazie anche alla razionalizzazione della spesa del personale, dei consumi e di gestione.

L’Amministrazione ritiene doveroso, ad esempio, confermare gli attuali servizi per la sicurezza legata all’emergenza epidemiologica da Covid19 dei nostri studenti e a tal fine ha stanziato le risorse necessarie per la periodica sanificazione dei pulmini, per l’assistenza negli scuolabus e presso le scuole, nonché per garantire in sicurezza il servizio di refezione scolastica. Tali servizi, in assenza di specifici ristori dallo Stato, attualmente non previsti, saranno sostenuti dal bilancio dell’Ente e determinano una maggiore spesa per circa 70 mila euro.

La revisione della tassazione locale, che comunque, si ricorda, non interesserà le fasce più deboli o i possessori dell’abitazione principale, pur in presenza di maggiori spese nell’anno 2022 (sicurezza studenti, rinnovi contrattuali, utenze, ecc) e della notevole riduzione del contributo regionale spettante ai comuni oggetto di fusione, permetterà di mantenere inalterata la spesa per il sociale in favore dei soggetti con disabilità, anziani, l’infanzia e soggetti a rischio di esclusione sociale, a conferma che è sempre presente l’impegno dell’amministrazione nell’attenzione agli aspetti sociali e in favore delle famiglie in difficoltà, soprattutto in questo attuale contesto emergenziale. La volontà è quella di garantire alle famiglie del territorio un elevato livello delle prestazioni sociali e a tal fine sono stati stanziati i fondi necessari per garantire tali interventi.

Inoltre, l’amministrazione intende confermare tutte le agevolazioni previste in precedenza alle famiglie le quali permettono di avere riduzioni dell’imposta dei rifiuti fino ad euro 210.

Sempre in tema di imposta sui rifiuti, l’Amministrazione confermerà anche tutte le agevolazioni alle attività economiche (esenzioni alle nuove imprese che si insediano nel territorio e agevolazioni alle imprese esistenti che assumono cittadini residenti), previste già dall’anno 2015, che vogliono essere da supporto al tessuto economico del nostro territorio. E’ inoltre confermata l’esenzione del tributo per 5 anni per le giovani coppie che si trasferiscono nel centro storico.

A seguito del successivo dibattito, il Bilancio è stato approvato nella medesima seduta di Consiglio.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!