Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Trecastelli, aveva minacciato la moglie con un coltello: condannato ad un anno

Per il Gup le vessazioni erano iniziate dall'estate del 2016 e proseguite fino alla sera dell'arresto

3.075 Letture
commenti
Zona Immagine - Fotografo a Senigallia (Ancona)
Violenza sulle donne

E’ stato condannato ad un anno di reclusione il 50enne di Trecastelli che lo scorso gennaio era stato arrestato per insulti, minacce e percosse alla moglie. Questa la pena inflitta dal Gup nella mattinata dell’8 giugno.
I fatti risalgono alla serata del 30 gennaio quando i Carabinieri erano dovuti intervenire nell’abitazione del meccanico per evitare che un acceso diverbio sfociasse in qualcosa di molto più grave.

Ad allertare i militari era stato lo stesso uomo che al telefono aveva riferito all’operatore di essere intenzionato ad uccidere la moglie. L’uomo aveva minacciato con un grosso coltello da cucina la moglie, costringendola a rifugiarsi nella camera della figlia minorenne ed a chiudere la porta a chiave. Ad innescare la lite erano stati futili motivi riconducibili a problemi economici.

Sul posto è stata inviata immediatamente la pattuglia della Stazione di Corinaldo agli ordini del Maresciallo Francesco Gagliardi. Appena varcata la porta di ingresso, i Carabinieri si erano trovati di fronte al 50enne, che subito si era avventato contro i militari che in breve erano riusciti a far desistere l’uomo dai suoi intenti.

Le indagini, condotte anche attraverso le testimonianze della moglie e delle figlie, avevano permesso di appurare che l’uomo, da circa un anno, avrebbe avuto ripetute condotte violente e prevaricatrici nei confronti della moglie, anche in presenza delle figlie.

Il meccanico, dichiarato in stato di arresto, era stato associato alla Casa Circondariale di Ancona “Montacuto” a disposizione della Procura della Repubblica fino alla condanna arrivata nella mattinata dell’8 giugno.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!