Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

“TARI a Ostra. L’ufficio decide e la maggioranza si nasconde”

Il gruppo Vivere Ostra: "Speravamo in un punto di incontro sulle proposte della minoranza"

raccolta differenziata, gestione dei rifiuti, ambiente

L’ultimo Consiglio Comunale di Ostra, del 30 settembre scorso, si era aperto all’insegna del dialogo ma si è chiuso con un maldestro voto contrario alle proposte della minoranza di alleggerire le rate di pagamento della tassa.

C’è stato un momento in cui abbiamo sperato in un punto di incontro sulle tre proposte della minoranza: oltre alla rateizzazione della tassa (tre anziché due), la revisione in corso d’anno del numero di componenti a cui applicare la tariffa variabile e la riduzione del numero fisso di persone da calcolare nelle seconde case inutilizzate.

Il motivo delle proposte è dovuto allo sbilanciamento che ci sarà nella prossima tassa nel peso diversamente ripartito tra superficie e numero di persone. L’obiettivo politico: andare incontro ai nuclei più numerosi che avrebbero avuto rate più leggere e distanziate di pagamento.

Ottenere risultati può richiedere impegno, dialogo, tenacia e se la maggioranza non riesce temiamo che governare la città risulti troppo arduo per questa compagine che pare nascondersi dietro al tecnico di turno.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!