Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Trecastelli: addio a Licinio “Libero” Grossi, testimone della Resistenza

Staffetta partigiana e presidente onorario Anpi, era figlio di Giuseppe, partigiano vittima dei nazifascisti

Ristorante Il Mare in Terrazza Senigallia - Cucina di pesce con vista unica
Libero Grossi

E’ scomparso ieri a Trecastelli Licinio Grossi, testimone della Resistenza nella valle del Misa.


Aveva 95 anni.

Licinio “Libero” Grossi era stato staffetta partigiana e presidente onorario dell’Anpi locale.

Suo padre, Giuseppe Grossi, membro della Resistenza, era stato ucciso in un agguato compiuto dai nazifascisti il 9 giugno 1944, colpito mentre tentava di mettersi in salvo nella sua casa, situata nel centro del paese.

A Ripe, al partigiano Giuseppe Grossi è stata recentemente dedicata una lapide in ricordo del suo sacrificio, avvenuto quando il figlio Licinio aveva 18 anni: proprio Licinio era stato presente alla cerimonia in ricordo di suo padre.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!