Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Serra de’ Conti: commosso ricordo di Oliviero Manoni a un anno dalla morte per Covid

La comunità serrana e il suo sindaco hanno voluto dare il giusto tributo a questo "uomo della solidarietà"

Oliviero Manoni

Un anno fa era venuto a mancare all’affetto di parenti, amici e dell’intera comunità, Oliviero Manoni deceduto all’età di 81 anni per Covid e, a causa delle allora restrizioni, non era stato possibile ricordarlo con la celebrazione di una Santa Messa.

Superate le restrizioni, i familiari, i volontari della Sezione di Serra de’ Conti dell’Associazione Nazionale Terza Età Attiva per la Solidarietà e gli amici hanno fatto celebrare una Santa Messa in suo ricordo presso la Chiesa parrocchiale di Santa Maria de’ Abbatissis.

La celebrazione religiosa è stata officiata dal Parroco Don Luciano Guerri e dal Parroco Emerito Don Severino Sebastianelli che, al termine della funzione, ha tracciato una breve e sentita immagine di Oliviero del quale è stato un estimatore ed amico.

Nell’occasione sul piazzale della Chiesa, appena prima della celebrazione della Messa, alla presenza di molti Volontari dell’Associazione e di una Delegazione della Croce Rossa Italiana di Montecarotto con la quale Oliviero aveva collaborato, si è svolta una breve cerimonia per la benedizione di una nuova auto Panda Hybrid di cui si è dotata l’ANTEAS.

“Sottolineo – ha affermato il Sindaco Letizia Perticaroli – la meritevole e straordinaria attività dell’ANTEAS, fiore all’occhiello della comunità serrana. L’acquisto dell’auto è stato possibile grazie al prezioso contributo dei Volontari e grazie al 5X1000 dei Cittadini di Serra de’ Conti”.

Oliviero, andato in pensione, aveva dedicato gran parte del proprio tempo libero a seguire la locale squadra di calcio Augusto Novelli in qualità di dirigente, di consigliere e poi di tifoso. Sempre presente sia agli allenamenti che alle partite sia della prima squadra che delle formazioni giovanili. Ha sempre operato per far sì che i calciatori dessero un buon esempio in campo. Per oltre dieci anni era stato volontario nella Sezione di Serra de’ Conti dell’Anteas, guidando le auto che portavano gli ammalati e le persone anziane sprovviste di patente a fare visite mediche presso le varie strutture ospedaliere regionali. Inoltre aveva collaborato con la Sezione di Montecarotto-Serra de Conti della Croce Rossa Italiana. Due nuovi lodevoli impegni che l’81enne ha sempre svolto con grande dedizione e spirito di altruismo sociale.

da A.N.T.E.A.S. Serra de’ Conti

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!