Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
Macchine da giardino Mancinelli - Senigallia

Svolto a Casine di Ostra l’incontro sul post alluvione promosso da PD e Diritti al Futuro

A un anno dal tragico evento serviva tracciare un bilancio

Incontro al Circolo Acli Falco per un bilancio a un anno dall'alluvione

Al circolo Acli Falco di Casine di Ostra sabato pomeriggio, 28 ottobre, si è svolta una partecipata iniziativa di PD e Diritti al Futuro. A un anno dall’alluvione serviva tracciare un bilancio e grazie al contributo del gruppo di lavoro, di cui Antonio Minetti si è fatto portavoce, è stato possibile raccogliere il lavoro svolto e le proposte future in un documento.

A vario titolo molti soggetti istituzionali e di partito hanno contribuito. Ringraziamo per questo l’on. Augusto Curti, il capogruppo PD in regione Maurizio Mangialardi, il presidente della Provincia di Ancona Daniele Carnevali, ma anche Chantal Bomprezzi, segretaria regionale PD, Thomas Braconi, segretario della federazione di Ancona, Massimo Barocci dell’Unione comunale di Senigallia, Andrea Storoni per la zona Misa e Nevola e per Diritti al Futuro Roberto Primavera.

Un elenco non esaustivo del contributo di molti amministratori, iscritti e civici che hanno partecipato da ottobre 2022 alla costruzione di proposte concrete e funzionali alla gestione del post alluvione sul nostro territorio.

Incontro al Circolo Acli Falco per un bilancio a un anno dall'alluvioneIncontro al Circolo Acli Falco per un bilancio a un anno dall'alluvione

Per la gestione di un efficacie fase di ricostruzione post alluvione:
(Proposte in parte già formulate negli incontri pubblici di novembre ed aprile a Senigallia e di dicembre ad Arcevia, sostenute anche dalle interrogazioni dei consiglieri regionali e comunali)
1.PARTECIPAZIONE E TRASPARENZA facilitate dalla costituzione del Comitato interistituzionale della Valle (coadiuvata da una robusta Segreteria tecnico-scientifica);
2. ASSUNZIONI per rafforzare la struttura tecnica regionale pluridisciplinare, e parimenti quella degli uffici comunali (analogamente a quanto fatto dal Gen. Figliuolo per l’alluvione di maggio che ha colpito Marche e Emilia Romagna), meglio se per aggregazioni volontarie;
3. UFFICIO SPECIALE DECENTRATO nella valle MisaNevola, promesso, votato e mai finanziato;
4. MONITORAGGIO E ALLERTAMENTO potenziati e formazione della popolazione sulle azioni da compiere e quelle da evitare;
5. RISTORI AL 100% DEI DANNI attraverso formale richiesta della Regione Marche al Governo;
6. PIANO DI INTERVENTI ORGANICO sull’intero bacino idrografico attraverso l’individuazione del soggetto tecnico­ scientifico da incaricare utilizzando e aggiornando quanto già contenuto nell’Assetto di progetto del 2016;
7. CONSORZIO DI BONIFICA da ricondurre ai suoi ruoli statutari e quindi progressiva uscita da compiti e da procedure che non gli sono proprie;
8. ACCORDI AGRO-AMBIENTALI D’AREA per gestire i versanti insieme a Comuni e privati;
9. PROGETTAZIONE VASCHE ESPANSIONE velocizziamo la progettazione e la realizzazione;
1O. INFRASTRUTTURE VIARIE soprattutto nell’entroterra da ripristinare secondo uno schema di priorità.

A quanto sopra è da aggiungere una verifica – report sugli effetti attesi degli interventi di “somma urgenza” già realizzati.

Inoltre, il Presidente Acquaroli si farà carico o no di proporre al Governo “della sua filiera” di incrementare nella imminente finanziaria 2024 lo stanziamento generale dai 400 milioni al miliardo di euro, da lui stesso dichiarato a suo tempo come il vero ammontare dei danni nell’intera regione Marche?

Per nostro conto:
vigiliamo con attenzione su adempimenti ed interventi attendiamo risposte precise, nuova strategia generale, un radicale cambio di passo da parte della Regione e da parte del commissario Acquaroli la disponibilità a incontrare il nostro capogruppo Mangialardi in un dibattito franco e aperto al pubblico. Siamo disponibili ad organizzarlo.

porteremo avanti le nostre proposte con ogni possibile e partecipata iniziativa e controlleremo lo svolgimento dei lavori sulla vasca di Bettolelle e sulle progettazioni per quelle di Pancaldo e Ponte Lucerta su cui non si hanno notizie da tempo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!