Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Raniero Zuccaro, ciclista poliziotto accolto ad Ostra Vetere

Massimo Bello, Raniero Zuccaro e Giovanni ZinniIl Sindaco di Ostra Vetere Massimo Bello ha ricevuto in Municipio, nei giorni scorsi, il poliziotto ciclista Raniero Zuccaro, che ha fatto tappa nel Comune marchigiano, nell’ambito di un’iniziativa di solidarietà a favore della realizzazione di una struttura per l’assistenza ai bambini poveri del Perù verso cui il ciclista-poliziotto ha deciso di dedicare le sue ferie per compiere con la sua bicicletta da corsa un lungo tragitto: da Milano a Milazzo.



Raniero Zuccaro è partito da Milano e per qualche ora si è fermato mercoledì pomeriggio ad Ostra Vetere. Ad attenderlo il Sindaco e Consigliere provinciale Massimo Bello, il Consigliere regionale delle Marche Giovanni Zinni, il team che lo segue in questa bella avventura ed alcuni cittadini pronti ad applaudirlo.

Quella di Raniero Zuccaro – ha detto il Sindaco Bello è un gesto di solidarietà significativo, che per quei bambini in Perù rappresenta molto. Raniero ha deciso da solo senza che nessuno glielo chiedesse. Ha rinunciato alle sue ferie per promuovere un’iniziativa nobile, dimostrando come gli italiani siano i primi al mondo quando si tratti di aiutare chi soffre e chi ha bisogno. Nell’anno europeo del volontariato, questa pedalata per la vita è un gesto nobile e altruista e fa dell’Italia, nell’anniversario dei 150 dell’Unità, un bel regalo che facciamo al mondo intero.

Al Sindaco Bello fa eco il Consigliere regionale Giovanni Zinni, che sottolinea “il coraggio di Raniero Zuccaro nel’’intraprendere questa sfida per regalare un sorriso a quei bambini e la capacità dell’Italia a fare solidarietà nel mondo.”

Da circa un anno è attivo a Fabriano un importante progetto di  solidarietà a favore dei bambini di un piccolo e povero paese del Perù, dove operano le Suore Cappuccine di Madre Rubatto. Questo progetto nasce da un iniziativa di uno dei soci dell’ Avioclub cittadino,  Raniero Zuccaro, un poliziotto del Commissariato di P.S. di Fabriano, che nel Febbraio 2010 insieme alla Dr. ssa Sonia Andreani e l’ing. Adriano Abatelli hanno effettuato un viaggio nel Sud America per rendersi conto, dal vivo, della reale situazione di vita dei bambini ospiti presso la missione delle Suore Cappuccine di Madre Rubatto.

Al suo ritorno in Italia, Raniero Zuccarp si è adoperato a sensibilizzare la cittadinanza sul valore del progetto e per vedere realizzata una struttura in muratura con finalità ricreative per i bambini peruviani, garantendo loro pasti, assistenza e formazione.

In questi mesi, si sono susseguiti incontri conviviali di solidarietà, tornei e gare, a sfondo benefico, concerti per raccogliere fondi, ma l’obiettivo ambizioso è quello di riuscire a realizzare il progetto entro il prossimo anno.

Ecco perché Raniero si sta cimentando in questa gara di solidarietà per valorizzare ancora di più l’iniziativa. Una sfida lunga 1600 Km, da Milano a Milazzo, attraversando tutto lo “stivale” insieme ad alcuni amici e colleghi della Polizia di Stato ed un camper con il suo staff, che lo seguirà fino alla fine.

La Pedalata di Solidarietà durerà un paio di settimane e vedrà alcune soste nelle maggiori città italiane che Raniero Zuccaro e il suo team incontreranno lungo tutto il percorso. La partenza è avvenuta il 5 giugno scorso da Milano alla volta di Milazzo, percorrendo una media di 100-120 km al giorno. Per contribuire al gesto di solidarietà e per partecipare alla raccolta dei fondi, si può effettuare un versamento sul c/c postale n. 47669429 rivolto agli Amici della Missione delle Suore Cappuccine “Aiutiamo Promuovendo Onlus”.

 
dal
Comune di Ostra Vetere

Redazione Valmisa
Pubblicato Sabato 11 giugno, 2011 
alle ore 19:53
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!