Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
Ristorante Lo-Lì Senigallia - Rosticceria, piatti da asporto, menù a prezzo fisso

Trecastelli: “Ammontare corretto del calcolo della Tassa Rifiuti”

Riduzione IMU, TASI e TARI per famiglie e imprese

1.209 Letture
commenti
Il sindaco di Trecastelli Fausto Conigli

In merito alle recenti notizie diffuse dalla stampa nazionale e locale relative all’errato calcolo dell’imposta sui rifiuti da parte di alcuni Comuni, l’Amministrazione di Trecastelli comunica e conferma l’esatta quantificazione del tributo effettuata dell’ufficio comunale.

La questione concerne l’applicazione della c.d. “parte variabile” del tributo e, in particolare, l’errore origina dalla duplicazione di tale componente alle pertinenze (garage, cantine o soffitte). Per le famiglie del Comune di Trecastelli, correttamente, la predetta quota variabile è stata applicata una sola volta per ogni utenza domestica.

“Colgo l’occasione per puntualizzare” – ha dichiarato il Sindaco di Trecastelli Fausto Conigli – “che al contrario di quanto pretestuosamente affermato in un recente comunicato diffuso dal consigliere di minoranza Nicola Peverelli, a seguito della fusione dei comuni si è verificata una riduzione dell’imposta sui rifiuti per la generalità delle famiglie del territorio rispetto al 2013, riduzione che è risultata pari al 30% in alcuni casi”.

Se si prende ad esempio un’abitazione di 90 mq con 2 occupanti, nella municipalità di Castel Colonna si è registrato un risparmio del 20%, in quella di Monterado circa il 17% e in quella di Ripe circa il 7%.

Inoltre nel periodo 2014 – 2017 le lievi variazioni del tributo sono originate essenzialmente da rivalutazioni monetarie previste contrattualmente e da conguagli annuali, tant’è che nel 2016 la Tari è diminuita rispetto al 2015.

Inoltre in merito alle imposte IMU e TASI che, secondo un’ulteriore errata affermazione del consigliere di minoranza Peverelli, sarebbero state oggetto di un presunto aumento, si chiarisce che le relative aliquote sono invece invariate rispetto all’anno 2014 e risultano altresì inferiori rispetto a quelle applicate nel 2013 dagli ex Comuni con una riduzione del carico fiscale per cittadini e imprese di oltre 350.000 euro.

Si conferma pertanto” – conclude Conigli – “che le politiche fiscali dell’Amministrazione, come ampiamente dimostrato di fatto negli anni, sono volte alla riduzione della tassazione locale e orientate a fornire agevolazioni ai cittadini e imprese, come ad esempio la riduzione Tari in relazione all’ISEE e l’esenzione Tari per nuovi insediamenti produttivi o nuove assunzioni”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!