Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Neve e sisma, un aiuto concreto per gli allevatori di Amandola

Da Barbara e Serra de' Conti l'iniziativa di raccogliere fieno per gli animali delle zone colpite dall'emergenza

1.474 Letture
commenti
Animali sfollati nelle zone del centro Italia colpite dal terremoto

La crisi sismica pare non avere termine e, come purtroppo già sappiamo, al terremoto si è aggiunta una nevicata imponente che ha causato ulteriori drammi e gravi problemi alle comunità colpite. Oltre alla catastrofe dell’hotel Rigopiano ci sono però altri problemi, forse meno noti, ma altrettanto seri anche nel settore agricolo, in particolare presso gli allevatori. Infatti sono crollate, a causa del sisma e delle nevicate, decine di capannoni, di stalle e di ricoveri per gli animali che sono, in molti casi, la vera risorsa degli agricoltori che rischiano di chiudere per sempre le loro aziende, con effetti a cascata sull’intera filiera agro-alimentare.

Grazie alla sensibilità del mondo agricolo locale e di alcuni cittadini, ci siamo attivati, nella direzione già tracciata nei mesi scorsi, per una raccolta di fieno nel tentativo di aiutare concretamente gli allevamenti di Amandola. Un’Amministrazione con la quale, insieme al Comune di Barbara, abbiamo già stabilito rapporti di gemellaggio con atti approvati all’unanimità il 28 dicembre scorso, quindi una scelta coerente con le indicazioni già emerse e condivise sia in sede istituzionale che dal mondo associativo locale.

Sentiti i principali interlocutori nel settore agricolo, ci siamo dati l’obiettivo di raccogliere uno/due TIR di foraggio, che saranno consegnati non appena completata la raccolta presso il centro temporaneo di stoccaggio a Serra de’ Conti. Si conferma quindi il metodo seguito nei casi precedenti (Monsampietro Morico, Castelsantangelo sul Nera): verifica delle esigenze concrete, definizione di un intervento specifico, rapporto diretto tra le comunità, consegna sul posto, resoconto pubblico di ogni aspetto dell’azione solidale.

Per contribuire all’iniziativa, gli agricoltori del territorio, le associazioni, il mondo cooperativo e i singoli cittadini, potranno chiedere informazioni ai seguenti riferimenti: Arduino Tassi 335.6099297, Raniero Serrani 333.8543712. Per il centro temporaneo di stoccaggio, Emilio Olivetti 335.6162807.

 

dai Comuni di Barbara e Serra de’ Conti

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!