Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

“Ma quale sfiducia”: il PD ostrense replica all’ex sindaco Olivetti

Graziosi: "La sconfitta elettorale fa perdere anche la capacità di collegare gli avvenimenti"

1.636 Letture
commenti
Casa di riposo di Ostra

Il risentimento per le sconfitte elettorali subite fa perdere anche la capacità di collegare gli avvenimenti“. Così il PD di Ostra replica all’ex sindaco Massimo Olivetti, accusato di prospettare “uno scenario surreale, fantastico, desiderato, quale quello di un nostro atto di sfiducia al sindaco Storoni e alla sua amministrazione“.

Il coordinatore del circolo ostrense del Partito Democratico Giorgio Graziosi sottolinea che in un precedente comunicato stampa sulla vicenda della fondazione Moroni-Antonini-Morganti era stato scritto “che tutti i componenti di maggioranza e di minoranza del Consiglio comunale, anche se con modalità diverse, avevano convenuto sulla richiesta di dimissioni dei consiglieri della casa di riposo“.
Una convergenza sia da parte della minoranza consiliare che aveva presentato una mozione di sfiducia in Consiglio comunale, sia da parte del sindaco Storoni e della sua maggioranza che hanno scelto di chiedere le dimissioni dei consiglieri della Casa di riposo con una lettera ufficiale. Lettera “alla cui stesura la minoranza non ha voluto partecipare” evidenzia Graziosi, e che è stata inviata agli interessati il 30 ottobre. “Forse Olivetti di questa comunicazione, nella foga delle sue conclusioni, ne ha perso la memoria” incalza il coordinatore locale PD.

Il nostro comunicato – conclude la nota stampa – in cui anche noi, ‘in sintonia con quanto deciso dall’amministrazione comunale, ritenevamo opportune le dimissioni dei restanti consiglieri della Casa di riposo’ è uscito in data 6 novembre, successivamente alla richiesta delle dimissioni dei consiglieri, fatta dal Sindaco. E’ evidente dunque che, con il nostro comunicato, abbiamo voluto far sapere alla cittadinanza la nostra condivisione sulla soluzione adottata dal sindaco e la nostra fiducia a lui e alla sua amministrazione“.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!