Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Festeggiati i maggiorenni e la Repubblica a Trecastelli

In occasione della festa del 2 Giugno, si è svolta la manifestazione "Anche noi maggiorenni"

Bonvini - Arredamenti parrucchieri
Svolta a Trecastelli la manifestazione "Anche noi maggiorenni" nel giorno della festa della Repubblica

Si è tenuta a Trecastelli lo scorso 3 giugno, presso il Centro di Aggregazione Giovanile di Castel Colonna, la manifestazione “Anche noi maggiorenni“. L’evento, giunto alla sua terza edizione da quando è nato il Comune di Trecastelli, ha una prerogativa molto significativa, perché celebra una delle risorse umane più importanti del territorio: i giovani.

La cerimonia è stata condotta e presentata da Mauro Pierfederici, attore di teatro. Il sindaco di Trecastelli ha rivolto i saluti ai giovani e al pubblico, affermando che in questo 2016 la manifestazione abbia avuto una prerogativa particolare, poiché il 2 giugno si è celebrato il 70° anniversario della nascita della Repubblica Italiana. Settanta anni fa, inoltre, il 2 giugno 1946, è stato anche il primo appuntamento in cui le donne hanno esercitato il diritto al voto.

Subito dopo è intervenuto il prof. Camillo Nardini, che ha parlato ai giovani in modo coinvolgente, spiegando che “essere diciottenni oggi” è una meta importante, che dà diritto all’autonomia di esprimersi e pensare al proprio futuro, ma è anche un passaggio significativo riguardo alle responsabilità, per se stessi e per gli altri. Nardini e Pierfederici si sono rivolti ai giovani citando frasi di celebri filosofi e scrittori, invitandoli a porsi nei confronti del futuro in maniera costruttiva. Ha preso la parola poi Michele Santini, collaboratore del Centro di Aggregazione Giovanile, citando una celebre frase che Steve Jobs rivolse ai giovani, suggerendo di affrontare il futuro con curiosità e determinazione nella ricerca della propria strada. Svolta a Trecastelli la manifestazione "Anche noi maggiorenni" nel giorno della festa della RepubblicaLa presidente dell’Avis Lucia Nacciariti ha spiegato l’importanza per un giovane di diventare donatore e il Coordinatore Tecnico dei Volontari della Protezione Civile Comunale Mario Memè ha invitato i ragazzi a riflettere sull’eventualità di poter diventare volontari. Il Sindaco, prima del termine della cerimonia, ha consegnato ai ragazzi una copia della Costituzione Italiana.

Tra le autorità, erano presenti il Comandante della Stazione dei Carabinieri e alcuni rappresentanti della Polizia Municipale di Trecastelli. Lo scopo della manifestazione è stato quello di donare un messaggio ai ragazzi, invitandoli a pensare in modo positivo al mondo in cui si affacciano e a prendere maggiormente coscienza dei loro diritti e doveri.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni