Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Realizzazione e promozione siti web

8 marzo 2022, Corinaldo celebra la donna. Maria Montessori, una visione rivoluzionaria

Tre giornate, 13 marzo, 2 e 10 aprile, dedicate all'educatrice dalla parte delle bambine e dei bambini

Maria Montessori, una visione rivoluzionaria

Maria Montessori per celebrare la donna. In occasione della Giornata internazionale della donna, martedì 8 marzo, il Comune di Corinaldo dedica tre giornate, 13 marzo, 2 e 10 aprile, a Maria Montessori, educatrice rivoluzionaria dalla parte delle bambine e dei bambini e in primo piano nella difesa dei diritti delle donne.

Il sindaco Matteo Principi e l’assessora alle Politiche culturali, educative e Pari Opportunità, Giorgia Fabri: “Pioniera della scienza al femminile, sostenitrice dell’emancipazione femminile e nostra conterranea, Maria Montessori ha ancora oggi molto da dire alle nuove generazioni. Per questo proponiamo come primo appuntamento una giornata di approfondimento con tanti contributi e interventi sulla vita e le imprese di questa grande donna, la prossima da inserire nella mappa del mondo al femminile del Centro studi internazionale Santa Maria Goretti. In questo frangente in particolare risuona ancora più forte il richiamo della Montessori a un’educazione alla pace, incentrata sulla solidarietà e la cooperazione, un monito che oggi si fa ancora più attuale.”

Maria Montessori, una visione rivoluzionaria - locandinaIL PROGRAMMA

Domenica 13 marzo- ore 17.00- Palazzo della cultura MA Moderna Agorà
Maria Montessori: Chiaravalle Italia Mondo

Con Francesco Favi, assessore alla cultura Comune di Chiaravalle

Sguardi concentrati e curiosi: racconti nella e della quotidianità

Con Lucia Moretti e Milena Scaloni
Istituto Comprensivo Maria Montessori Chiaravalle

Il Femminismo scientifico di Maria Montessori

Con Mariangela Scarpini
Università di Bologna

Sorgete donne

Con Filippo Mantoni

Associazione Collegamenti

Sabato 2 aprile- ore 21:15- Teatro Goldoni Corinaldo
Sorgete Donne

Spettacolo di teatrodanza/canzone
Ideazione regia e coreografia Simona Lisi
da un libero adattamento degli scritti di Maria Rosa Cutrufelli e Marco Severini
 Con Francesca Berardi, Silvia Bertini, Martina Ferraioli, Simona Lisi e Francesca Zenobi

Maria Montessori è da tutti conosciuta per il suo metodo educativo, ma pochi ricordano la sua battaglia per i diritti delle donne, in connessione con le organizzazioni femminili che nacquero a Roma e in tutto il mondo tra fine ‘800 e primi del ‘900.

“Donne tutte: sorgete!” era l’appello che la scienziata chiaravallese fece alle donne italiane nel 1906 attraverso le pagine del quotidiano “La Vita”. Con queste forti parole le invitò a iscriversi alle Commissioni elettorali delle proprie città per chiedere il voto, dato che nessuna legge formalmente lo vietava. Era una consuetudine, a cui anche dieci maestre marchigiane si ribellarono, rispondendo alla chiamata. Lo spettacolo prende spunto da questa storia straordinaria della nostra Regione, per poi allargare lo sguardo sul tema dei diritti duramente conquistati, proprio attraverso la forza della solidarietà femminile. La convinzione che un mondo di pace sarebbe stato possibile solo nell’equilibrio tra i due sessi, lasciando esprimere le qualità peculiari del femminile era uno dei capisaldi degli accorati scritti “dalla parte delle donne” della Montessori, per cui si è battuta con tutta sé stessa.

Domenica 10 aprile – ore 17.00 – Teatro Goldoni Corinaldo
“Posso suonare da sola?”

Le compositrici e Maria Montessori
Ensemble di flauti Image
Melissa Conigli, attrice
Concerto realizzato con la supervisione di Mariangela Scarpini
Per bambini fino 12 anni e famiglie

Il Concerto Animato “Posso suonare da sola?” nasce dalla volontà di raccontare la vita e l’opera di Maria Montessori attraverso la musica, la narrazione, l’interazione con il pubblico. Il concerto ripercorre le tappe fondamentali della vita di Maria Montessori e i temi salienti del suo pensiero. La musica è coprotagonista, sottolinea e amplifica le riflessioni, completa il racconto e realizza l’interazione con il pubblico. I brani provengono dai vari luoghi del mondo in cui Maria Montessori ha vissuto o in cui si è diffuso il suo innovativo pensiero. Gli spettatori più giovani vengono invitati a sperimentare attività montessoriane interagendo con gli artisti con meraviglia e curiosità e gli adulti scoprono il mondo montessoriano in modo nuovo e coinvolgente. Nello spettacolo vengono delineati alcuni tra i passaggi principali del pensiero montessoriano: attraverso gli appunti del suo diario, Maria immagina la sua scuola, gli arredi, le attività che permettono ai bambini e alle bambine di sperimentare la propria autonomia e, con i propri tempi, crescere; inventa e costruisce materiale di sviluppo per l’apprendimento; nomina il bambino Maestro. Questi sono solo alcuni dei principi e fondamenti pedagogici che abbiamo voluto inserire, lanciando un invito al pubblico sul finale, con la sua frase simbolo “Aiutami a fare da solo”.

Posti limitati
Ingresso con green pass rafforzato e mascherina FFP2
Info e prenotazioni Biblioteca 0717976356

biblioteca@corinaldo.it
Ufficio Iat: 0717978636 – email iat1@corinaldo.it

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni