Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Calcio a 5, Serie B: obiettivo raggiunto, il Corinaldo è salvo!

Campolucci regala la salvezza ai corinaldesi

319 Letture
commenti
Calcio a 5, Serie B: il Corinaldo C5 festeggia la salvezza

La voglia di migliorarsi e di non mollare mai: queste le fondamenta sopra le quali è stata costruita la salvezza del Corinaldo Calcio a 5.

Nell’ultima gara della stagione regolare, in casa del Prato, con due risultati a disposizione, vincere o pareggiare, i corinaldesi optano per il secondo (1-1 Campolucci su tiro libero), in una gara avvincente dall’inizio alla fine.

Un Pala Gramsci-Keynes tinto di bianco e blu accoglie la squadra di Tommaso Tonelli, alla sua prima esperienza sulla panchina di un campionato nazionale, allenatore di una squadra per lo più costituita da giovani cresciuti nel settore giovanile della società, capitanati dal veterano Eugenio Balducci. Primo tempo di marca corinaldese, tante tantissime occasioni, traversa, palo… ma nulla di capitalizzato. Il Prato, nonostante giochi in casa propria, arranca, ancora troppo teso. Il primo tempo termina a reti inviolate. Il secondo, invece, con le squadre ormai sbloccate, inizia con il vantaggio dei pratesi su contropiede. Dopo aver subìto gol, il Corinaldo, inspiegabilmente, cede il passo. Passano i minuti e, sull’1-0 aumentano le speranze dei toscani mentre diminuiscono quelle dei marchigiani. Nei minuti finali si accende la partita: cinque falli a testa, e non manca molto perchè l’arbitro fischi un sesto fallo. Detto fatto. Il primo tiro libero è a favore del Corinaldo. Mancano cinque minuti e i marchigiani sono ancora sotto di una rete. Sul dischetto Campolucci, parato. Passa neanche un minuto e ancora fallo, il settimo, sempre a favore dei corinaldesi. Campolucci questa volta non sbaglia, firmando il pareggio e la momentanea salvezza. Non è finita. A due dal termine arriva il sesto fallo anche a favore del Prato, ma i tiri liberi, anche se un’occasione preziosa, bisogna metterli in rete, e infatti il Prato sbaglia, tirandolo a lato. La gara termina qui: 1-1. Il Corinaldo sigilla il suo settimo campionato nazionale conquistando l’ennesima meritata salvezza.

In campo scatta l’ora dei festeggiamenti, avvolti da un palazzetto in festa per la conquista di una doppia salvezza, quella dei padroni di casa e quella degli ospiti.

Per il Corinaldo, dopo aver ricordato Crodo con un grido al cielo “Uno, due, tre, Crodo!”, ecco la foto di rito nella quale il nostro capitano alza la t-shirt nera “Never give up”, simbolo di una battaglia vinta, ma non la nostra, quella di Veronica Lisotti che ha sconfitto un linfoma molto aggressivo. Un maglia, simbolo di un contributo alla causa che Veronica, 37enne di Pesaro, grande appassionata di calcio e calcio a 5, sta portando avanti dopo aver scoperto, nell’inverno 2021, di essere stata colpita da un linfoma che le avrebbe potuto non lasciare scampo. Il peggio ora è passato e Veronica ha deciso di farsi portatrice di speranza e tenacia. Un grido di battaglia, “non arrendersi mai”, che l’ha accompagnata durante i cicli di chemioterapia e che oggi è un motto stampato sulle t shirt in vendita presso Retrobottega di Riccione, il creatore delle maglie, e sullo shop online Ail di Pesaro al quale andrà l’intero ricavato.

Inoltre, lunedì 30 maggio alle ore 20:30, diretta Facebook sulla pagina Retrobottega Riccione per tentare di aggiudicarsi le t-shirt firmate da personaggi famosi e sostenere l’Ail.

Serie B campionato nazionale, 26°giornata

Futsal Prato-CorinaldoC5 1-1 (pt 0-0)

Futsal Prato: Bambini, D’Amico, Allori, Pecchioli, Elgallaf, Solazzo, Troia, Pigna, Arco, Doni, Scianna, Laino. All. Pullera

CorinaldoC5: Perlini, Barbanti, Balducci©, Micci, Campolucci, Rotatori, Pianelli, Bronzini, Agostinelli, Bacchiocchi, Fedeli, Pettinari. All. Tonelli. Vice allenatore Bruni.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!