Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
La Bottiglieria di Sara - Drink service a Senigallia

Rischio sismico e vulnerabilità edifici, a Corinaldo “La Settimana della Sicurezza”

Si parlerà anche delle condizioni delle costruzioni del paese

1.038 Letture
commenti
Lucia Giraldi

Mercoledì 29, giovedì 30 novembre, venerdì 1 e sabato 2 dicembre nella Sala Conferenze “Comm. O. Samory” della BCC di Corinaldo quattro appuntamenti, di cui tre serate tematiche e una esercitazione pratica,  sul tema della sicurezza pubblica aperti al pubblico e ai professionisti, in collaborazione con la Provincia di Ancona e la Protezione Civile Regione Marche.

Introdurranno le serate il sindaco Matteo Principi, l’assessore ai Lavori Pubblici Lucia Giraldi e il responsabile dell’ufficio tecnico unificato il geometra Massimo Manna.

“La ‘Settimana della sicurezza’ nasce per illustrare gli esiti degli ultimi percorsi che abbiamo intrapreso in merito alla vulnerabilità sismica degli edifici pubblici e alla pianificazione delle emergenze- presenta il progetto l’assessore ai Lavori Pubblici Lucia Giraldi- Le serate in programma, arricchite dal contributo dei professionisti che hanno accompagnato l’Amministrazione in questi percorsi, avranno non solo lo scopo di informare la comunità in merito ai risultati ottenuti e agli interventi che ne conseguiranno, ma anche quello di sensibilizzare i cittadini alla presa di coscienza delle criticità che li circondano.

La prima forma di prevenzione è la conoscenza e i cittadini devono essere ben consapevoli di quali emergenze sono presenti nei luoghi che quotidianamente vivono e trovare le giuste strategie di intervento per risolverle o mitigarle”.
Primo incontro mercoledì 29 novembre ore 21.00: “Che cos’è la vulnerabilità?”

Verrà fatta una panoramica sulla normativa di riferimento e verrà trattata la vulnerabilità sismica degli edifici pubblici del Comune di Corinaldo.

Secondo incontro giovedì 30 novembre ore 21.00: “La pianificazione di emergenza”.

Si tratteranno la vulnerabilità sismica degli edifici e la conoscenza come mezzo di prevenzione; terremoto e centro storico: studi e ricerche per la sicurezza e la riduzione del rischio, il caso di studio a Corinaldo. A conclusione della serata, verrà presentato il piano d’emergenza comunale e si discuterà del supporto strategico della pianificazione per la gestione delle emergenze.

Terzo incontro venerdì 1 dicembre ore 21.00: “Tipologie di interventi: il miglioramento e l’adeguamento sismico. I temi della serata verteranno sui sistemi applicativi per il miglioramento e l’adeguamento sismico degli edifici, sulle tecniche di recupero e sul sisma bonus, illustrando ai presenti esempi di interventi effettuati.

Quarto e ultimo incontro sabato mattina 2 dicembre: “Prova di esercitazione pratica del piano d’emergenza comunale. Verrà effettuata un’esercitazione, simulando uno specifico evento calamitoso, per testare tutte le procedure operative da mettere in atto nei primissimi momenti dell’emergenza.

 “Gli eventi calamitosi che negli ultimi anni hanno colpito il nostro territorio e la nostra Regione, ci hanno dimostrato come esistano ancora molte emergenze e poca prevenzione. L’Amministrazione Comunale, consapevole che il territorio di Corinaldo, pur colpito marginalmente da questi eventi, ne sia stato comunque interessato, ha avviato, nel corso degli anni, una serie di percorsi con lo scopo di approfondire le criticità del nostro territorio e recepire le informazioni necessarie per iniziare a programmare gli interventi più adeguati per risolverle”, conclude l’assessore Giraldi.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!