Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
Marco Frattini - fisioterapia e chiropratica - Senigallia, Castelvecchio di Monteporzio, Fano

In Movimento-Corinaldo C’è interroga sulla scuola secondaria

Il consigliere Galeotti interviene sull'adeguamento sismico

Colonne self service auto elettriche

Oggetto: adeguamento sismico scuola secondaria G.degli Sforza
PREMESSO CHE:
l’uso e l’incentivazione di nuove tecnologie debbono rappresentare uno dei presupposti fondamentali nella amministrazione di qualsiasi ente moderno volti a perseguire il benessere, lo sviluppo sociale ed economico della comunità;nella nostra penisola come da tempo in gran parte dell’Europa continentale e nel resto del mondo si sta diffondendo l’utilizzo di fonti di energia rinnovabile nel settore dei trasporti pubblici e privati legato ad altre innovazioni tecnologiche, quali ad esempio la guida autonoma, principalmente volte a contrastare, in seguito agli accordi di Kyoto, l’inquinamento atmosferico ed ambientale;l’impiego dei veicoli elettrici sembrerebbe quello piú idoneo nel ridurre le emissioni inquinanti ed in grado di portare il settore dei trasporti verso una mobilità ecologica esostenibile,tant’é che al salone di Ginevra è stata eletto per l’anno in corso, un suv elettrico come auto dell’anno;
CONSIDERATO CHE:
questa amministrazione frequentemente, in atti pubblici, piuttosto che in occasione di incontri tematici o di consultazione con la cittadinanza, narra la vocazione turistica del nostro comune elogiando gli sforzi compiuti in tal senso;le colonnine per la ricarica delle auto elettriche indubbiamente possono rappresentare un servizio complementare ed un valore aggiunto nel comparto dell’offerta turistica.

In un articolo di un locale giornale della romagna leggo e riporto “Già lo scorso anno, durante l’estate, -si legge nell’articolo- mi è capitato ben due volte di incontrare turisti che cercavano una colonnina rifornimento per le loro auto elettriche. Un’opportunità in più per chi visiterà Montefiore. Oggi fra i Borghi più Belli d’Italia, quelli che hanno visto confermare il marchio della “Bandiera Arancione”, sinonimo di qualità e di ospitalità, possono offrire anche questo servizio, indice di evoluzione e di futuro”, scontata l’analogia con il nostro comune; diversi comuni italiani, facendo seguito al piano strutturale varato da Enel x mobility volto a favorire la diffusione della mobilità elettrica nella nostra penisola, hanno sottoscritto con questo ente dei protocolli d’intesa per la realizzazione di una rete di ricarica per veicoli elettrici, prevedendo quindi l’installazione di varie colonnine; chiaramente oltre ad Enel vi sono nel comparto, diverse società dedite alla diffusione ed alla installazione delle colonnine elettriche un esempio quello della Be Charge che promuove iniziative di dialogo con le pubbliche amministrazioni; esempio di colonnina Enel x mobility (in alto divieto sosta h24 esclusi automezzi in ricarica) il governo centrale ha continuato in fase di bilancio nel confermare l’ecobonus diretto anche agli acquirenti di auto elettriche, ampliandolo nella misura degli incentivi; la stessa corte dei conti raccomanda al ministero dei Trasporti di accelerare al massimo l’implementazione dei punti di ricarica, di puntare sulle centraline di tipo fast che permettono di ricaricare in tempi brevi, di monitorare l’avanzamento dei progetti avviati e di dare impulso all’impiego di risorse stanziate in Bilancio ma non utilizzate.

Per quanto in premessa e nelle considerazioni sopra riportate con la presente interrogazione chiedo al signor Sindaco del Comune di Corinaldo ed all’Assessore delegato in materia:
i) se rientra nei progetti di questa amministrazione l’installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici nell’ottica della salvaguardia ambientale e quale ulteriore servizio per la cittadinanza e ampliamento dell’offerta turistica;
ii) la possibilità di stanziare e prevedere degli incentivi per le iniziative del settore privato: imprese già attive sul territorio, imprese di nuova costituzione, start up ecc ecc. che intendano installare degli impianti per la ricarica di veicoli elettrici;
iii) incentivi per l’acquisto da parte dei concittadini residenti di veicoli a propulsione elettrica e/o ibrida da aggiungere a quanto già stanziato dal governo centrale;
iv) che venga inserito nel regolamento edilizio generale del nostro comune quanto previsto inizialmente dal D.P.R. n.380 del 6 giugno 2001 e ss.mm.ii. Nello specifico che per il conseguimento del titolo abilitativo edilizio sia obbligatoriamente prevista, per gli edifici di nuova costruzione anche residenziali, sia di privato utilizzo, sia pubblici, con superficie utile superiore a 500 mq., l’installazione di infrastrutture per la ricarica dei veicoli a propulsione elettrica. Nel regolamento verranno indicati i box auto previsti e necessari in conformità ai parametri da applicare.

Ringraziando per l’attenzione concessa, l’occasione per porgere distinti saluti.
IN MOVIMENTO – CORINALDO C’É
capogruppo di minoranza consiliare
Luciano Galeotti

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!