Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Corinaldo: legali sospetta “banda dello spray” chiedono rito abbreviato

Il rito alternativo permette sconto di pena in caso di condanna

2.442 Letture
commenti
BMW Service Cappello Antonio - Officina approvata BMW a Senigallia
Tribunale di Ancona

Rito abbreviato per i 6 giovani arrestati dopo la tragedia di Corinaldo dell’8 dicembre 2018 e poi finiti a processo perché ritenuti componenti della banda dello spray dedita a furti e rapine nelle discoteche.


A chiedere il rito abbreviato sono stati in questi giorni i legali della difesa: il rito alternativo permette di avere uno sconto di pena in caso di condanna.

Il Gip del Tribunale di Ancona, Carlo Cimini, su richiesta della Procura, aveva disposto il giudizio immediato per il gruppo, composto da giovani tra i 20 e i 23 anni.

Omicidio preterintenzionale, associazione per delinquere, lesioni personali e singoli episodi di rapine e furti con strappo i sono i reati ipotizzati per Ugo Di Puorto, Andrea Cavallari, Moez Akari, Raffaele Mormone, Souhaib Haddada e Badr Amouiyah, tutti originari del modenese.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!