Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Corinaldo: tentato omicidio premeditato, convalidato l’arresto di Mattia Morganti

Rimane in carcere il trentenne che aveva colpito ripetutamente il nonno con un martello

1.942 Letture
commenti
Tribunale di Ancona

Convalidato nella mattinata di venerdì 13 novembre, presso il Tribunale di Ancona, l’arresto di Mattia Morganti, il trentenne di Corinaldo che nei giorni scorsi aveva colpito ripetutamente con un martello e un coltello il nonno Giuseppe Manoni, di 74 anni, riducendolo in fin di vita.


Il giovane era stato successivamente arrestato dai Carabinieri.

Pesanti i reati contestati a Morganti, che soffre di disturbi psichici: tentato omicidio aggravato da futili motivi, vincolo di parentela e premeditazione; lesioni personali gravissime; porto illegale in luogo pubblico di oggetti atti ad offendere.

L’accusato ha ammesso ogni addebito e rimarrà in carcere come disposto dal Gip; il Pm ha nominato un consulente tecnico di Medicina Legale.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!