Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

“Ma il sindaco di Castelleone di Suasa è favorevole o contrario alla vaccinazione”

Centrosinistra polemico dopo alcune dichiarazioni pubbliche

Marchini Gomme Senigallia - Black September - Pneumatici a prezzi più bassi dell\'anno
orologio torre castelleone

In questi giorni Castelleone di Suasa è diventato oggetto di interesse da parte degli organi di informazione per essere con l’80,7% il Comune della Regione Marche con la più alta percentuale di cittadini vaccinati contro il Covid-19, secondo soltanto al Comune di Montefalcone in provincia di Fermo con l’84,9% di vaccinati.

Un risultato molto importante che manifesta il grande senso civico e di responsabilità della stragrande maggioranza dei castelleonesi che hanno scelto la vaccinazione come strumento per contrastare il virus. Il Sindaco di Castelleone di Suasa intervistato dall’emittente locale TV Centro Marche, disponibile all’indirizzo web: https://www.youtube.com/watch?v=-tTQvpKezpY ha affermato che ”…il vaccinato è meno responsabile di chi non è vaccinato, chi non è vaccinato continua a rispettare rigorosamente le norme, chi invece è vaccinato si sente più libero..”. Ora non sappiamo quali elementi il Sindaco abbia per supportare queste sue considerazioni che lasciano facilmente intendere che il vaccinato viola le regole e le leggi, mentre il non vaccinato le rispetta “ rigorosamente”. Però se così fosse il Sindaco, in qualità di responsabile della salute e della sicurezza pubblica, ha il dovere di denunciare eventuali violazioni da lui riscontrate alle autorità competenti. Ci domandiamo: come fa il Sindaco a distinguere i “buoni dai cattivi”? Quali elementi certi ha per dare valore alle sue pubbliche dichiarazioni? È in grado di dimostrare con dati certi che i trasgressori delle regole anti Covid-19 sono tutti cittadini vaccinati e che tra i trasgressori non vi siano cittadini non vaccinati? Ci auguriamo che il Sindaco abbia sufficienti elementi per avvalorare le sue esternazioni, altrimenti quanto da lui detto sarebbe un’offesa e un’umiliazione nei confronti dell’80,7% dei cittadini castelleonesi, tra cui tantissimi giovani che hanno scelto di sottoporsi alla profilassi, ma che non per questo meritano un simile trattamento da parte del Primo cittadino. Noi nel rispetto delle libertà altrui facciamo nostre le parole del Presidente della Repubblica che ha definito la vaccinazione “un obbligo morale e civico nei confronti degli altri e che la libertà è una condizione irinunziabile, ma chi limita oggi la nostra libertà è il virus non gli strumenti e le regole per sconfiggerlo” e ci saremmo aspettati che il Sindaco Manfredi, come hanno fatto tantissimi Primi cittadini delle Marche, avesse fatto altrettanto invitando le rispettive comunità ad intensificare la vaccinazione anti Covid-19, ma questo suo atteggiamento ci lascia perplessi e una domanda sorge spontanea:

Ma il Sindaco di Castelleone di Suasa è favorevole o no alla vaccinazione anti Covid-19?

Gruppo Consiliare
Centro Sinistra per Castelleone di Suasa

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!