Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
Marinelli Sisto - Restauri, protezione e colore in edilizia

Presentata una mozione sull’uscita di San Lorenzo in Campo dal “Consorzio Città Romana di Suasa”

Centro Sinistra per Castelleone di Suasa: "Rappresenta un fatto negativo e penalizzante"

Il panorama di Castelleone di Suasa

Come già abbiamo dichiarato in Consiglio comunale e sugli organi di informazione, l’uscita del Comune di San Lorenzo in Campo dal “Consorzio Città Romana di Suasa”, rappresenta un fatto negativo e penalizzante per il progetto di valorizzazione del patrimonio storico, archeologico, turistico e culturale del Comune di Castelleone di Suasa e di un intero territorio. Ancora più grave se si considera che il tutto è stato tenuto nascosto al Consiglio comunale e a tutta la comunità dal Sindaco Manfredi, che invece aveva l’obbligo istituzionale nonché politico e morale, di informare i Consiglieri e i cittadini.

Noi Consiglieri di minoranza, appena venuti a conoscenza della situazione, siamo andati a parlare con il Sindaco di San Lorenzo in Campo che ci ha spiegato bene le ragioni che lo hanno indotto ad uscire, e abbiamo chiesto la corrispondenza intercorsa tra Lui e il Sindaco Manfredi, che tra l’altro non ci risulta abbia mai risposto formalmente alle richieste di Dellonti, e abbiamo presentato una mozione da discutere nella seduta del prossimo Consiglio comunale, chiedendo al Sindaco di Castelleone di Suasa di attivarsi per fare rientrare San Lorenzo in Campo nel Consorzio, aprendo una fase di confronto e dialogo sulle richieste fatte dal Sindaco Dellonti. Da parte nostra c’è tutta la disponibilità e l’impegno per favorire il raggiungimento di questo obbiettivo.

Di seguito il testo della mozione presentata.

M O Z I O N E

Oggetto: Uscita del Comune di San Lorenzo in Campo dal Consorzio Città Romana di Suasa.

I sottoscritti Consiglieri comunali Domenico Guerra, Giovanni Biagetti e Fabrizio Franceschetti, rivolgono la seguente mozione da inserire nell’ordine del giorno del primo Consiglio comunale utile:

I L  C O N S I G L I O  C O M U N A L E

V I S T A

• la lettera del Sindaco del comune di San Lorenzo in Campo Davide Dellonti prot. n.9226 del 14 settembre 2020 con la quale faceva notare una serie di giudizi negativi sull’operato e la gestione del Consorzio, a partire dal bilancio di previsione redatto da funzionari amministrativi e portato all’approvazione dei Sindaci come mero atto tecnico, con un elenco di spese che sono essenzialmente oneri di funzionamento amministrativi o spese di gestione del Parco Archeologico di Suasa, nel Comune di Castelleone di Suasa;
• Che purtroppo non si è stati in grado di sfruttare le possibilità date dai fondi europei tramite i GAL, redigendo un progetto a favore di un turismo archeologico e che neanche la Regione Marche ha saputo cogliere, tramite le linee di finanziamento di leggi speciali;
• la seconda lettera dello stesso Sindaco Dellonti prot. n. 12569 del 29 novembre 2021 con la quale chiedeva una modalità più snella ed efficace, nonché efficiente,di funzionamento in rete delle strutture dei 3 comuni del Consorzio. Inoltre manifesta la totale disponibilità a valutare diverse forme di collaborazione fra Enti, più adatte e consone alle disposizioni normative attuali, che riguardano le aperture congiunte dei 4 siti archeologici e il rapporto positivo di collaborazione con l’Università di Bologna che si intende mantenere e portare avanti;
• la decisione del comune di San Lorenzo in Campo di recedere dal Consorzio “Città Romana di Suasa” ufficializzata con delibera del Consiglio comunale n. 29 del 29 novembre 2021;
• che a queste corrispondenze e missive ufficiali del Sindaco di San Lorenzo in Campo non risulta siano state date risposte altrettanto formali ne dal Consorzio Città Romana di Suasa ne da parte del Sindaco di Castelleone di Suasa;

C O N S I D E R A T O

che era obbligo istituzionale, oltre che politico e morale, da parte del Sindaco di Castelleone di Suasa in quanto Presidente dell’Assemblea Consortile, comunicare immediatamente il recesso del comune di San Lorenzo in Campo dal Consorzio Città Romana di Suasa, al Consiglio comunale e alla cittadinanza che invece sono stati tenuti all’oscuro di tutto;
Tutto ciò premesso;

I M P E G N A

il Sindaco di Castelleone di Suasa ad adottare tutte le iniziative, provvedimenti e confronti necessari per far rientrare il comune di San Lorenzo in Campo nel Consorzio Città Romana di Suasa.
Castelleone di Suasa, 1° luglio 2022.

 

Domenico Guerra

Giovanni Biagetti

Fabrizio Franceschetti

 

da: Centro Sinistra per Castelleone di Suasa

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!