Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
Assicurazioni Generali - Agenzia di Senigallia - Offerte di lavoro 2024

Calcio a 5, Serie B: il Corinaldo è salvo

Valzer dei gol a Cerreto d'Esi: finisce 5-8 per i gorettiani

446 Letture
commenti
Corinaldo C5 festeggia la salvezza

La gara di sabato 6 aprile, al PalaChemiba, casa del Cerreto d’Esi, sulla carta è tutt’altro che semplice (e non lo sarà neanche in campo, tra le gare meno corrette della stagione).

I padroni di casa vengono sì da una sconfitta (2-1 con la capolista Audax Senigallia), ma prima da cinque vittorie consecutive con un bel balzo in avanti in classifica, dall’ultima alla quart’ultima posizione.

Il Corinaldo, dal canto suo, continua ad essere discontinuo, con vittorie insperate e sconfitte inaspettate. Il valzer dei gol lo comincia al 3’ capitan Campolucci, vero trascinatore non solo della gara, ma di tutta la stagione. Gol capolavoro all’incrocio e 1-0 Corinaldo. Due minuti e Wagner Leite pareggia. Grida presente, mettendo la freccia, Marco Pettinari. Al 7’ la sfida si accende negativamente, quando il nostro capitano prende una manata in volto, cade a terra, l’arbitro non fischia e i padroni di casa non si fermano, anzi, decidono di approfittare dell’uomo in meno e segnare: Sakuta 2-2. Al 13’ regaliamo il 3-2, ma ci pensa Pettinari a rimettere tutto sui binari giusti, 3-3. A cinque dal termine del primo tempo arriva anche il quinto fallo degli ospiti, ma bravi i corinaldesi a mantenere la lucidità. Al 19’ Bacchiocchi segna il 3-4, Carlopio, qualche secondo dopo, riporta subito la parità.

Il secondo tempo ricomincia con la doppietta di Campolucci (4-6). Carlopio accorcia di nuovo, manca però il gol di Mancini, arriva, 5-7. Quinto di movimento per i cerretesi, ma Bacchiocchi, dopo l’ennesima scorrettezza avversaria, affonda la lama, 5-8.

Appuntamento sabato 13 aprile alle ore 16:00 per l’ultima gara della stagione con il Cus Ancona.

Mister Tommaso Tonelli: “Come spesso accade anche al di fuori dello sport, ci ritroviamo di fronte a imprevisti e ostacoli che toccano i nostri nervi più scoperti e mettono a nudo tutte le nostre fragilità. Probabilmente dopo una scorsa stagione dove abbiamo fatto bene, oltre le aspettative, in un campionato con belle corazzate, quest’anno tutti da fuori aspettavano un campionato di diversa classifica. Poi però bisogna giocare. Non è quasi mai mancato il gioco ma è mancata la costanza, quella che ti impedisce di far seguire a delle prestazioni di grandissimo livello altre anonime e un po’ deludenti. Ci siamo reinventati, rinnovati, fatti un bagno di umiltà e rimessi in gioco più e più volte. Poi alcune stagioni nascono con dei fili conduttori strani e bravo è chi ci capisce qualcosa. Nonostante tante imperfezioni ne siamo venuti fuori, da squadra, quando più serviva. Di certo si poteva fare meglio, ma guai a dare per scontate le cose. Voglio ringraziare i ragazzi per non aver mai mollato e aver dato dimostrazione di grande attaccamento. E’ stata una stagione stressante per loro e meritano riposo.

Voglio ringraziare lo staff, nelle persone di Marco Coppari, Andrea Carboni, Daniele Bronzini e Francesco Bruni, che hanno condiviso con me gli alti e bassi di questa annata, si sono messi in gioco e hanno supportato e sopportato me, che già di per sè è una bella impresa. Grazie alla società che senza snaturarsi mai ha fatto tutto il possibile per meritarsi la decima stagione consecutiva nel campionato nazionale.

Chiudo dicendo che l’unico desiderio forte che ho è che questa annata venga compresa al meglio. Non sempre va come si vorrebbe, ma non si può buttare via un anno di lavoro o sminuirlo pensando “è stato deludente” o che altro. Piuttosto abbracciamo il fatto che abbiamo dovuto lavorare su noi stessi, ci sono stati messi davanti al naso i nostri limiti per capirli e superarli dandoci un’opportunità di essere migliori. Un abbraccio e un ringraziamento a chi ci ha sempre sostenuto, è davvero bello non sentirsi mai davvero fuori casa. Questo è un gruppo che merita il meglio e non smetterò mai di portarlo nel cuore.”

Serie B campionato nazionale 21ª giornata

Cerreto d’Esi- Corinaldo 5-8 (pt 4-4)

Cerreto d’Esi: Boscaino, Trinei, Wagner Leite, Gasparri, Lippera, Cinconze, Carlopio, Da Silva, Casoli, Pascolini, Sakuta, Mosciatti. All. Bettelli

Corinaldo: Perlini C., Fattorini, Perlini A., Campolucci(C), Pianelli, Pettinari M., Fedeli, Bacchiocchi, Mancini, Bronzini, Micci, Rotatori. All. Tonelli

Reti: Campolucci 3, Pettinari 2, Bacchiocchi 2, Mancini

Classifica 21°g. Audax 45, Grifoni 44, Cus Ancona 35, Recanati 34, Etabeta Fano 32, Rieti 31, Spes Poggio Fidoni 29, Corinaldo 28, Cerreto d’Esi 24, Cus Macerata 23, Gadtch, Sangiorgio 18.

(una promozione, quattro ai playoff, tre retrocessioni, una ai playout)

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!