Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Arcevia rende omaggio a Gherardo Cibo con un libro-ritratto sul poliedrico artista

La copertina del libro dedicato a Gherardo CiboVenerdì 13 dicembre alle ore 17 presso la sala conferenze del centro culturale San Francesco di Arcevia, verrà presentato in prima nazionale il volume “Gherardo Cibo. Dilettante di botanica e pittore di paesi“, appena pubblicato dalla casa editrice “Il lavoro editoriale”.



Il libro, curato da Lucia Tongiorgi Tomasi e da Giorgio Mangani, offre una nuova immagine di quello che si può considerare uno scenziato e artista tra i più originali del XVI secolo.

Alla presentazione interverrà Giorgio Mangani, che presenterà la figura di Cibo e le importanti novità emerse con questo catalogo, discutendone con il sindaco Andrea Bomprezzi e Lucio Tribellini, autore di uno dei saggi del volume.

Gherardo Cibo (1512-1600), nobile cavaliere pronipote di papa Innocenzo VIII, parente dei della Rovere e della duchessa di Camerino, nel 1540 decise di ritirarsi a Rocca Contrada (oggi Arcevia) per dedicarsi completamente allo studio delle piante, alla pittura di paesaggi ed alla sperimentazione di tecniche innovative nella conservazione e riproduzione delle specie botaniche, cimentandosi nella miniatura, nel disegno, nell’arte di fare i colori, nella stampa a matrice naturale delle piante, nella preparazione di erbari secchi e dipinti.

Artista e scienziato allo stesso tempo, Cibo fu in contatto con i maggiori botanici del tempo, come Mattioli e Aldrovandi, dedicandosi a rappresentare i paesaggi delle Marche e dell’Umbria.
Dell’opera di Cibo, personalità riservata e modesta, si perse ben presto memoria e i suoi disegni andarono dispersi nel mondo, spesso attribuiti ad artisti fiamminghi, fino a quando diversi codici e disegni furono rintracciati ed a lui attribuiti da Lucia Tongiorgi Tomasi. Ora sono raccolti, catalogati, riprodotti e studiati in questo straordinario volume illustrato, che spiega anche per quale motivo il paesaggio marchigiano sia stato percepito per molto tempo come un’Arcadia ideale.

dal Comune di Arcevia

Redazione Valmisa
Pubblicato Mercoledì 11 dicembre, 2013 
alle ore 20:19
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!