Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Ad Arcevia straordinario successo per l’esercitazione europea Modex 2015

2.115 Letture
commenti

L'esercitazione europea tenutasi al teatro Misa di ArceviaTra il 9 e il 12 ottobre, il Comune di Arcevia ha ospitato un’esercitazione europea che per la prima volta aveva l’obiettivo di testare i tre moduli sanitari messi a disposizione da Spagna, Estonia e Francia, oltre a un modulo TAST della Lituania, ciascuno dotato di una propria struttura campale.


Un evento sismico di magnitudo 7.2 è stato lo scenario di rischio in cui sono stati attivati circa quaranta operatori sanitari con il coinvolgimento di rappresentanti del Dipartimento della Protezione Civile, della struttura di protezione civile della Regione Marche e delle componenti del Sistema Nazionale.
Le attività sono state promosse e realizzate dal consorzio coordinato dalla Germania che conta tra i paesi partner, oltre all’Italia, anche Danimarca, Austria e Finlandia.

L'esercitazione europea tenutasi al teatro Misa di ArceviaEcco dei numeri per capire l’imponenza dell’evento: più di 350 partecipanti provenienti da 11 nazioni dell’Unione Europea. L’esercitazione, a detta di tutti i partecipanti, è andata benissimo e il territorio del comune di Arcevia si è dimostrato particolarmente adatto a questo tipo di manifestazioni.

E’ stato un evento straordinario– dichiara il sindaco di Arcevia Andrea Bomprezzi – che rimarrà nella storia di una città come Arcevia. Un momento di crescita culturale e sociale per la comunità, che ha partecipato attivamente all’esercitazione con entusiasmo e passione. Oggi ci sentiamo più aperti e uniti, più solidali, più pronti alle sfide che ci attendono, più apprezzati in Europa. Ma, soprattutto, ci sentiamo più cittadini europei, perché abbiamo visto l’Europa migliore, fatta da professionisti che collaborano con eccezionale bravura per prepararsi ad aiutare altri stati, il tutto coordinato magistralmente dal dipartimento di protezione civile italiano“.

La targa ricordo al Comune per l'esercitazione europea tenutasi al teatro Misa di ArceviaQuello che mi ha fatto più piacere – continua Bomprezzi – sono stati i ringraziamenti sinceri da parte di tutti i partecipanti stranieri, suggellati dalla consegna di una targa al nostro comune in teatro, momento emozionante e commovente. Una sfida vinta alla grande dal nostro comune, per merito della professionalità dei nostri dipendenti comunali, a partire dall’ufficio tecnico e dalla polizia municipale, che non smetterò mai di ringraziare. Un grazie particolare al dipartimento di protezione civile e al sistema di protezione civile della Regione Marche, dei quali ho avuto modo di apprezzare le grandi capacità organizzative e senza i quali non sarebbe potuto accadere nulla di tutto questo. E voglio continuare con i ringraziamenti: al nostro gruppo di protezione civile e a tutte le associazioni e comitati comunali che hanno supportato magistralmente i role players e hanno partecipato alle simulazioni, a tutte le associazioni di volontariato impegnate e a tutti i volontari di protezione civile della Regione che hanno partecipato a vario titolo alla manifestazione, alla Prefettura di Ancona, alle forze dell’ordine e ai Vigili del Fuoco, che hanno garantito veridicità e sicurezza agli scenari, ai produttori enogastronomici, ai commercianti, alle strutture ricettive, alle ditte locali, ai singoli cittadini che ci hanno permesso di far conoscere la qualità dei nostri servizi e dei nostro prodotti, ma soprattutto la generosità e l’accoglienza di cui sono capaci le genti marchigiane“.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!