Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Ostra Vetere: Il Centro di Cultura Popolare raccoglie l’invito di “montenovonostro”

"Concordiamo appieno, purtroppo, con le dolorose valutazioni sulle drammatiche condizioni in cui è stato ridotto il nostro paese"

4.325 Letture
commenti
Centro Cultura Popolare

Il Centro di Cultura Popolare di Ostra Vetere prende atto dell’invito pubblicamente lanciato dal movimento politico “montenovonostro” lo scorso 1° settembre per la costituzione di una Commissione elettorale incaricata dell’approntamento del Programma amministrativo e della Lista dei candidati per le prossime elezioni amministrative comunali anticipate che si terranno nella primavera dell’anno 2023.

Concorda appieno, purtroppo, con le dolorose valutazioni sulle drammatiche condizioni in cui è stato ridotto il nostro paese e il nostro Comune in quest’ultimo quarantennio e plaude all’iniziativa di coinvolgimento di tutti i compaesani e delle loro organizzazioni allo scopo di far tornare il paese a crescere e superare le tremende condizioni attuali, come ha fatto già la “Gazzetta dj”.

Ben volentieri quindi anche il Centro di Cultura Popolare e i suoi soci mettono a disposizioni tutte le proprie conoscenze e i propri strumenti per raggiungere questo scopo benemerito. Non c’è più tempo da perdere. Altrimenti la nostra comunità verrà totalmente annichilita dalla amministrazione attuale, incapace di gestire le residue potenzialità locali, che ha già ridotte allo sfascio. Si unisce quindi all’invito rivolto a tutti e sollecita tutti ad accogliere la proposta di “montenovonostro”: il paese è di tutti e non certo di “loro”: perché è e deve tornare a essere davvero “nostro” Montenovo.

E ricorda a tutti che per pensare e lavorare a favore di un futuro che verrà, bisogna radicare l’azione pubblica nel solco della storia: nessuna società potrà avere un futuro se dimentica il suo passato. E il Centro di Cultura Popolare ha posto proprio la storia del paese al centro della sua attività istituzionale con una serie numerosissima di studi, ricerche e pubblicazioni di volumi che, nell’arco di mezzo secolo fino ad oggi, costituisce il patrimonio storico, culturale, ideale e identitario della nostra comunità locale. Quel patrimonio che aveva gratuitamente donato nei decenni passati alle amministrazioni comunali che se sono succedute in questo mezzo secolo, ma che è stato disperso e nascosto volutamente dalle tre amministrazioni nazional-socialiste responsabili dell’attuale sfascio.

Ma se le copie dei tanti e tantissimi volumi donati al Comune (e quindi alla intera comunità locale) sono state intenzionalmente distrutte, disperse, sottratte al pubblico uso, il Centro di Cultura Popolare conserva ancora copie di esse e le mette nuovamente a disposizione di tutti i nostri compaesani, così come elencate nella pagina internet affinchè siano traccia e strumento utile anche per la Commissione elettorale istituita da “montenovonostro”, con la quale ben volentieri il Centro di Cultura Popolare e i propri soci si dichiarano da subito disponibili a collaborare.
da Centro Cultura Popolare

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!