Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Alluvione, Brunella Chiù ancora dispersa: si cerca nei laghi artificiali vicino al Nevola

All'opera anche i Carabinieri del Nucleo Subacquei di Pescara. Militari della Compagnia di Senigallia quotidianamente impegnati

1.358 Letture
commenti
Carabinieri del Nucleo Subacquei di Pescara impegnati nelle ricerche di Brunella Chiù

Le ricerche della signora Brunella Chiù stanno proseguendo incessantemente da oltre un mese: si tratta dell’ultima persona che risulta ancora dispersa in seguito all’alluvione del 15 settembre, che ha causato 12 vittime accertate nell’entroterra senigalliese.

Anche i Carabinieri stanno dando un contributo, mettendo in campo le risorse dell’Arma. In questi giorni i carabinieri del Nucleo Subacquei di Pescara stanno cercando in alcuni specchi d’acqua non distanti dal letto del fiume Nevola tra i territori di Corinaldo e Trecastelli.

Carabinieri del Nucleo Subacquei di Pescara impegnati nelle ricerche di Brunella Chiù“Stiamo cercando in alcuni laghi artificiali che si trovano poco distante dal luogo del ritrovamento del corpo del piccolo Mattia Luconi e dove è stato trovato un pezzo della vettura BMW della donna” fa sapere la Comandante della Compagnia Carabinieri di Senigallia, Francesca Romana Ruberto.

Da ormai quasi cinque settimane, i Carabinieri della Compagnia di Senigallia partecipano quotidianamente anche alle squadre di ricerca via terra insieme ai volontari e ai Vigili del Fuoco. Ricerche che, al momento, non hanno portato a nessuna novità: Brunella Chiù, che nella tragica sera del 15 settembre ha perso anche la figlia Noemi Bartolucci, non è ancora stata trovata.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!