Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Realizzazione e promozione siti web

Ruralità e multidealità: convegno a Madonna del Piano, Corinaldo

Venerdì 26 interverranno i protagonisti del progetto per lo sviluppo della cosiddetta "agricoltura sociale"

1.621 Letture
commenti
agricoltura, fattorie, piante, natura, prodotti agricoli

Venerdì 26 febbraio, a partire dalle 17, a Santa Maria in Portuno, in località Madonna del Piano, sarà ospitato un convegno dal titolo “L’agricoltura – tra nuova ruralità e multidealità“.
L’appuntamento rientra tra le iniziative di un progetto promosso dalle Centrali Cooperative delle Marche volto allo sviluppo dell’agricoltura sociale, in particolare nell’area Misa-Nevola. L’agricoltura sociale, soprattutto nelle aree a maggior ruralità, si presenta come un’opportunità determinante per lo sviluppo economico ambientale e sociale, oltre che per nuove forme di occupazione. Accanto agli attori tradizionali rappresentati dalle imprese agricole, interverranno anche altri soggetti provenienti da contesti “extra” agricoli.

Locandina del convegno a Corinaldo su agricoltura, ruralità e multidealitàI lavori del convegno avranno come punto di partenza un’introduzione a descrivere la nuova figura che sta assumendo l’agricoltura. In tal senso, la partecipazione al convegno della Regione Marche e dell’Università Politecnica delle Marche fornirà elementi utili per due argomenti ben distinti e imprescindibili l’uno dall’altro: il modo in cui la politica agricola possa sostenere il processo di cambiamento in atto e come il mondo accademico stia cogliendo tali novità all’interno dei percorsi formativi.

Ad esordire sarà l’agronomo e collaboratore di Legacoop Marche Sandro Buatti; il Sindaco Matteo Principi, come di consueto, avrà il compito di salutare gli ospiti che relazioneranno e la platea che interverrà ad ascoltare; quindi, per l’argomento “L’agricoltura sociale: verso un terziario civile innovativo“, interverrà ad esporre Alfonso Pascale, formatore della Rete Fattorie Sociali.

A rappresentare la Regione Marche ci sarà un rappresentante del servizio agricoltura, mentre, subito dopo, prenderanno la parola il sindaco di Arcevia e presidente COGESCO, Andrea Bomprezzi; i prof. Nunzio Isidoro e Andrea Galli dell’UNIVPM (D3A); Marco Marchetti, direttore del Centro Riabilitazione Montessori di Fermo; Marco Giardini, presidente dell’associazione “Terre di Frattula”; Anna Paola Fabri, presidente della Coop. Sociale Progetto Solidarietà; Bruno Chiappa, presidente Stalla Sociale S. Fortunato. Verso le 19.30, quindi, avranno luogo un dibattito e, infine, le conclusioni, affidate al responsabile del settore agroalimentare Legacoop Marche Simone Cecchettini.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!