Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
Marco Frattini - fisioterapia e chiropratica - Senigallia, Castelvecchio di Monteporzio, Fano

Arcevia protagonista di un romanzo

La presentazione di "Libera scuola di vita" di Stefano Cardellini si terrà nel paese domenica 9 dicembre

Arcevia

Domenica 9 dicembre ad Arcevia, alle ore 17 presso il centro culturale S. Francesco, ci sarà la presentazione in prima assoluta del romanzo di formazione di Stefano Cardellini “Libera scuola di vita”, casa editrice “L’erudita”, uscito nel mese di novembre.


Alla fine degli anni ‘60, una maestra elementare di città, va ad insegnare in un piccolo borgo sperduto, Palazzo di Arcevia, e porta con sé Stefano, il figlio di 10 anni. Quel bimbo scoprirà un nuovo mondo con cui rapportarsi, che lo accompagnerà e indirizzerà la sua crescita in modo determinante.

Ci troviamo di fronte all’ennesimo libro che vede Arcevia e il suo territorio protagonista, un vero e proprio luogo dell’anima.

Dalla prefazione di Luca Ceriscioli: “Attraverso una storia di vita vissuta Stefano Cardellini ricostruisce le atmosfere, le abitudini, la storia e le storie di Palazzo di Arcevia, un tipico paese delle Marche, regione caratterizzata proprio dalla molteplicità di centri, anche piccolissimi, ognuno dei quali custodisce piccole e grandi ricchezze: paesaggi naturali meravigliosi, testimonianze artistiche e culturali, frammenti di vita, che sono l’anima delle nostre comunità e che nel tempo ne hanno disegnato il volto.

Il romanzo di Stefano Cardellini, oltre ad essere una bella opera, scritta con semplicità, eleganza e rispetto di ogni episodio e di ogni personaggio, è un omaggio, dunque, alla storia della nostra regione e anche uno strumento per conservarne la memoria.

Un piccolo viaggio nel passato, che parte dal mare di Ancona e giunge fino ai paesaggi innevati delle colline e dei monti del nostro entroterra, li ammira con gli occhi sinceri e curiosi di un bambino e ce li restituisce con l’affetto di una persona profondamente legata al proprio territorio, e con il desiderio di continuare a percorrere le strade della nostra bella regione, per scoprirne tutte le ricchezze e continuare a raccontarle e a valorizzarle”

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni