Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa
Marche Notizie - Marchenotizie.info

Gruppo Consiliare ‘Uniti per Arcevia’: “Consiglio comunale vuoto di proposte”

"Non è questa l’azione amministrativa che può riportare il nostro territorio sulla via della ripartenza e dello sviluppo"

Arcevia con la neve

L’ ultimo Consiglio dello scorso 29/dicembre merita riflessione ed informazione perchè ancora una volta ha messo in luce molte cose che non vanno nella gestione comunale.

In merito al punto 3. dell’o.d.g. “Revisione periodica delle partecipazioni societarie” si è ripetuto ancora lo “sfagiolamento” dei dati da parte del dirigente della 2° Area come avvenuto ogni volta che é stata presentata in Consiglio una questione riguardante la fiscalità e il bilancio. Anche in questo caso si è trattato di fredde elencazioni che niente hanno a che vedere con la gestione politica, amministrativa e programmatica del Comune. Nessuna introduzione o commento è stato fatto dall’Assessore competente come purtroppo è consuetudine.

Manca infatti una linea politica di bilancio e di progettazione come più volte rimarcato. Il Consiglio Comunale ha assunto una forma di tipo “notarile” senza nessuna visione riguardante il futuro arceviese ed i molti problemi da affrontare in questo difficile momento, privo anche di interventi e di dibattito da parte della Giunta e della maggioranza. Solamente il nostro Gruppo si fa carico di discutere e di proporre attraverso numerose iniziative.

Circa il punto 4. dell’o.d.g. “Mozione del Gruppo consiliare Uniti per Arcevia in merito all’apertura nel Comune di Arcevia di un Punto di prelievo per test antigenici rapidi Covid-19 e di un Punto ove verranno eseguite le previste operazioni di vaccinazione” .

Abbiamo presentato questa proposta, quale atto di indirizzo, per provare a dar seguito alla scelta del 27 dicembre scorso quando nella nostra RSA sono stati somministrati i primi  vaccini, evento che ha portato Arcevia a riottenere quella centralità che le compete, durata purtroppo solo un giorno. Per questo motivo abbiamo ritenuto necessario che il Consiglio si esprimesse con forza in maniera unitaria e collaborativa. Purtroppo la maggioranza non ne ha recepito l’importanza ed ha votato contro la mozione dimostrando scarsa sensibilità a questi argomenti. Addirittura lo “screening di massa” è stato organizzato a Serra de’ Conti giustificando la scelta con una presunta centralità geografica dell’intera zona come se una questione così complessa potesse essere ricondotta a semplici considerazioni di carattere geometrico e non di carattere sociale, demografico, di viabilità, anzianità della popolazione, ecc.

Circa il punto 2. dell’o.d.g. sono state presentate una interpellanza ed una interrogazione. L’interpellanza ha riguardato l’installazione della fibra in quanto non siamo stati correttamente informati e tantomeno i cittadini. E’ risultato che il nostro Comune è molto indietro rispetto al numero ed alla velocità delle connessioni.
L’ interrogazione era attinente ai lavori che si stanno conducendo lungo la strada delle Fonti di Berlenga ed alla manutenzione delle strade comunali. Non abbiamo ottenuto risposte soddisfacenti in merito al taglio delle piante ed alla più volte richiesta manutenzione della strada Palazzo – Ponte di Caudino.

Non è questa l’azione amministrativa che può riportare il nostro territorio sulla via della ripartenza e dello sviluppo. Il Consiglio Comunale deve tornare ad essere il luogo primario della vita politica e sociale, delle proposte e delle iniziative come avviene ovunque e come è previsto dai principi stessi della Repubblica.

 

da Gruppo Consiliare “Uniti per Arcevia”

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!