Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Giù il sipario sulla stagione 2020/2021 della ruzzola e del rulletto

I nomi dei nuovi campioni italiani e i risultati di atleti e squadre della Valmisa

1.290 Letture
commenti
BCC Ostra e Morro d\'Alba - Albanostra - Sussidi alla famiglia
Gli atleti di Trecastelli e Mondolfo al campionato italiano di rulletto

Domenica 3 Ottobre, a San Giustino (PG), a due passi da Città di Castello, si è disputato il campionato italiano singolo di rulletto, organizzato dalla Fi.g.est. con la collaborazione del locale Circolo Sportivo del neo-Presidente Sig. Norberto.

Quasi 100 atleti da ben 12 Province italiane fra le quali Cosenza, Reggio Emilia e Modena, solo per citare le più distanti, non sono voluti mancare alla gara che chiudeva questa tribolata stagione agonistica.

Le nebbie mattutine umbre, non hanno fermato i forzati del rulletto che hanno dato vita le 2 manches in 2 diversi percorsi necessarie per determinare i 10 finalisti delle categorie A e B. Dopo la somma dei punteggi ottenuti, i finalisti hanno dato vita a due gare spettacolari sullo stesso percorso con curve e controcurve che hanno messo alla dura prova i 20 migliori atleti sopravvissuti ai Trials. Sono state 2 gare appassionanti con tutti o quasi i giocatori che fino al settimo, ottavo lancio, hanno accarezzato il sogno di indossare per la prima volta o di rimettere nuovamente la maglia di campione italiano. Gli ultimi tiri, hanno riservato sorprese in serie con umore di ognuno che in base al proprio lancio ed a quello dei diretti avversari, risultava come un elettrocardiogramma dopo un prova di sforzo.

I due campioni italiani di rulletto 2021 brindano alla vittoriaAl termine dei 10 lanci previsti per la finale, i risultati sono stati i seguenti: Serie A: Campione Italiano 2021 Brunelli Lanfranco di Nocera Umbra detto “Lampo”, al secondo posto il campione matelicese 2020, Costantini Flaviano, 3″ cl. il Maceratese di San Severino, Ortolani Lucio, 4′ Brunelli Alfredo, 5″ Perfiri Alberto, 6″ Orsini Oriano, 7″ l’inossidabile campione di Genga Ceccacci Alberto, 8″ Passeri Alessio, 9″Mancini Rinaldo e a chiudere le fila Zizzo Pietro.

In serie B, una bella sorpresa, in quanto ha vinto l’atleta di casa Fiorucci Gianluca, appunto di Città di Castello che ha fatto centro alla prima competizione nazionale alla quale partecipava. Al 2″ posto il fabrianese Boraci Sandro, che ha visto interrompere la corsa del suo attrezzo su un bancale posto in una curva al suo 10″ lancio. Forse non sarebbe riuscito a superare la distanza percorsa dal rulletto del Fiorucci, ma in questo gioco, finchè il rulletto non si ferma, non si può mai sapere.

Sul posto più basso del podio si è piazzato Sanpaolo Pierino, che ha sperato fino all’ultimo di portarsi a casa il titolo. L’alfiere di Cupramontana, Papa Alberto, ha giocato tranquillo, senza esporsi troppo, ma è stato tradito dal suo rulletto negli ultimi 2 lanci. Anche il fermano Acciari Maurilio, ha coltivato il sogno di salire sul podio, ma è crollato nel finale conquistando comunque la 5″ piazza. Il modenese Caselli Cristian, autore di 2 manches memorabili, ha rovinato la sua domenica perfetta con gli ultimi 2 lanci, quasi da dimenticare. (6″ posto) seguono, Porfini Vittorio, Gambini Giuseppe, Chiocci Renato e Monti Fausto. Chi scrive torna da San Giustino con 2 record: il tiro più lungo (hanno detto almeno 200 metri) e subito dopo con quello più corto (misurati 15 passi)! e dal rulletto è tutto! Approfitto su questo articolo per ricordare che i nostri amici di Modena, che hanno allietato la domenica coi loro canti e soprattutto con i loro “brindisini” poco più di un mese fa, a Fermo, hanno vinto il titolo italiano a squadre di Serie B, mentre in Serie A prima è risultata la squadra di Matelica, seconda Terni, terza Corinaldo.

I campioni italiani di ruzzola 2021Per finire, credo sia giusto e doveroso rendere merito alla Squadra Ruzzola Vallesina Quota 311 che ha vinto il titolo di campione italiano a squadre 2021. E’ una corazzata, una squadra di campioni. La si potrebbe definire il Paris Saint Germain della ruzzola. Fra le sue sue fila basti dire che ha 2 mancini. Quando incontri un mancino, puoi farti il segno della croce, se ne incontri 2, conviene che indossi anche il pannolone contenitivo. Parliamo di un certo Duccio da Ostra. Non so se di mestiere fa il pittore, ma lui le curve le pennella. Vogliamo parlare di Roberto Mercanti? Ha più coppe lui a casa sua che 10 mazzi di carte messi insieme. Poi un certo Bianchi Samuele che con Roberto Mercanti ha vinto il titolo italiano a coppie, Moreschini Luca e Cardarelli Stefano e per finire un certo Radicioni Rossano, un figlio d’arte, io da piccolo ammiravo le gesta del babbo e se tanto mi dà tanto. Insomma per capirci, se una partita loro dovessero perderla, è perchè magari la sera prima hanno partecipato ad una cena con l’oca (vero Rossano?) oppure perchè la squadra avversaria ha reso il 110 per cento ed ha usufruito di una buona dose di fattore C. Insomma una multinazionale. Giusto ricordare che in 4 anni ha vinto 3 campionati italiani. Una squadra da Champions League. Siccome sono sincero fino in fondo, rimpiango un po’ nostalgicamente quando ai tempi in cui cominciavo ad affacciarmi fra “i professionisti” ogni squadra rappresentava il proprio paese. Io li ammiro tantissimo e sono convinto che non si offenderanno se affermo che cosi, non c’è partita. Ma li capisco anche perchè i confini si sono allargati giustamente ed è diventata una sfida anche fra Regioni. Nella loro finale hanno battuto Corinaldo col grande campione Luca Massi. Nella semifinale, gara bellissima, gli Jesini, hanno avuto la meglio sull’Oleificio Montenovo (Ostra Vetere) giunti poi quarti, dietro alla formazione di Polverina.

Per questo anno è tutto, appuntamento alla stagione 2021/2022 con la speranza e con l’augurio di un anno migliore per tutti, non dimenticando i compagni ruzzolari che in questa stagione ci hanno lasciato.

da Giancarlo Rossi

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!