Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Lavori pubblici ad Arcevia: quanto fatto e quanto ancora da fare

1.500 Letture
commenti

ArceviaSindaco e vicesindaco di Arcevia fanno il punto sullo stato dell’arte dei lavori pubblici, dopo aver approvato il bilancio di previsione senza aumenti per i cittadini né sulla tassazione Imu, Tari, Tasi né sulle tariffe per i servizi a domanda individuale (vi è stata solo una rimodulazione delle tariffe dell’asilo nido, su proposta del comitato di gestione).


Grazie al lavoro di squadra tra amministrazione comunale e Ufficio tecnico, comprendente tecnici, amministrativi e operai, si sono potuti progettare e realizzare importanti lavori per la cittadinanza. Tutto questo in un contesto di continui tagli ai trasferimenti statali e quindi attingendo a fondi extracomunali, legati principalmente ai bandi G.A.L e alla Regione Marche.

Nel 2015 sono stati conclusi i seguenti lavori iniziati negli anni precedenti:

a) Progetto AR-Ba
(cofinanziato dalla Regione Marche), relativo alla realizzazione di un sistema di videosorveglianza nel Comune di Arcevia (corso principale e giardino Leopardi), dimostratosi subito utile per attività commerciali e cittadini, che ha previsto giornate dedicate al bene comune, lezioni in classe e all’aperto volte alla conoscenza e alla tutela del patrimonio pubblico, quale bene comune, che hanno coinvolto gli studenti delle scuole secondarie inferiori.

b) lavori di rifacimento dei sotto-servizi e pavimentazione della Frazione di Montale nell’importo complessivo di € 166.300,00;

c) lavori di rifacimento del muro di contenimento, dei sotto-servizi e della pavimentazione della Frazione di San Pietro nell’importo complessivo di € 164.300,00 ;

d) lavori di adeguamento del Teatro Comunale “MISA”, nell’importo complessivo di € 108.000,00, che hanno consentito la riapertura, dopo un periodo di chiusura forzata, di un gioiello architettonico e il suo utilizzo, sempre maggiore, per iniziative culturali e non;

e) lavori per la realizzazione di un centro per attività socio-culturali per i giovani, obiettivo fondamentale dell’amministrazione, con sala di registrazione annessa, presso il Torrione di Sant’Agostino, nell’importo complessivo di € 63.000,00 con finanziamento al 100% della Regione Marche Colli Esini;

f) lavori di sistemazione di alcune strade comunali con finanziamento della Comunità Montana Esino Frasassi nell’importo complessivo di € 200.000,00;

g) lavori di manutenzione straordinaria del colombaio del  cimitero di Colle Aprico nell’importo complessivo di € 33.000,00;

h) intervento di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza dell’abside della Chiesa di Sant’Agostino, nell’importo complessivo di € 13.500,00, grazie al contributo finanziario di un soggetto privato;

Da settembre invece inizieranno importanti lavori che riguardano il futuro della nostra città:

a) Intervento di messa in sicurezza e di adeguamento sismico dell’istituto comprensivo di Arcevia per un importo di €. 541.000,00 finanziato  per l’80 % dalla regione Marche, per il 10% dalla Provincia di Ancona e per il 10% dal Comune di Arcevia. 

b) Completamento lavori Palazzo Pianetti
, per realizzare una struttura ricettiva di qualità che entri nel circuito regionale delle dimore di charmes, per un importo di circa €. 230.000,00, finanziato interamente dalla Regione Marche (lavori seguiti dall’ufficio urbanistica).

c) Realizzazione nuova camera mortuaria con fondi dell’ASUR regionale.

Certamente rimangono le difficoltà per la manutenzione delle strade comunali e dei dieci cimiteri, a cui si cerca di sopperire con i fondi stanziati per le alluvioni e in generale per le calamità. Ciò non toglie che siamo molto soddisfatti dal lavoro svolto dall’area tecnica del Comune, che continua a progettare in questi giorni per migliorare i plessi scolastici e l’efficientamento energetico della pubblica illuminazione.

                   
Il sindaco di Arcevia – Andrea Bomprezzi
Il vicesindaco di Arcevia – Fiorenzo Quajani

dal Comune di Arcevia

Redazione Valmisa
Pubblicato Mercoledì 26 agosto, 2015 
alle ore 17:24
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo
Commenti
I commenti che hai inserito ancora non sono visibili
Visitatore 2015-08-29 08:46:05
Le due strade che dalla costa portano ad Arcevia fanno piet?. Una la statale veramente in pessime condizioni il comune dovrebbe sollecitare chi di competenza a prendere seri provvedimenti, l'altra quella delle fonti sarebbe da chiudere al traffico piena di avvallamenti e buche a percorrerla si rischia la vita. Invito i cittadini e tutti coloro che la percorrono a scrivere al Prefetto. Sindaco e amministrazione vergogna.
Visitatore 2015-08-30 09:35:46
Il sindaco ed il vice affermano che nel 2015 sono stati conclusi i lavori iniziati negli anni precedenti, tra i quali i lavori di sistemazione di alcune strade comunali(finanziamento Comunit?' montana di 200.000,00 ?). Chiss?' se in quell'importo era compresa anche la strada comunale Caudino-Palazzo? Se gli amministratori provassero a percorrerla, magari a bordo di un fuoristrada, forse si renderebbero conto della pericolosita'. Al loro posto tralascerei tutto ad eccezione degli investimenti riguardanti la sicurezza e l'incolumit? dei cittadini, che poi sarebbero la sicurezza e l'incolumit? di chi li vota: "damoclis gladium".

ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni