Valmisa
Versione ottimizzata per la stampa

Corinaldo, effettuate le verifiche sulla stabilità di alcuni importanti alberi del centro

Corinaldo, effettuate le verifiche sulla stabilità di alcuni importanti alberi del centro

La Senigalliese - Pratiche auto, passaggi, immatricolazioni, bolli - Senigallia
effettuate le verifiche sulla stabilità di alcuni importanti alberi del centro

In quest’ultimo periodo il Comune di Corinaldo ha esaminato le caratteristiche morfologiche e strutturali di alcuni importanti alberi del centro, il Pino d’Aleppo al Chiosco, il Cedro lungo lo Scorticatore, il Cedro dell’ex asilo, per individuare eventuali difetti strutturali e criticità che potrebbero rappresentare un potenziale pericolo causa cedimenti o rotture di porzioni di esse.

La procedura valutativa adottata consiste nella predisposizione di una specifica scheda di rilevamento per la valutazione delle caratteristiche vegetative e fitosanitarie e di stabilità delle piante; in particolare tratta dei dati generali degli alberi, descrivendo le condizioni in cui vegetano le varie parti (radici, colletto, fusto, castello, branche e chioma).

In termini generali l’approccio tecnico scientifico alla gestione del rischio si fonda sulla definizione del rischio come “la probabilità che qualcosa di negativo possa accadere”. Nel caso specifico della valutazione di stabilità degli alberi si riferisce al tempo, alla potenzialità che un albero o una parte di esso possa cadere, e si possano verificare danni a cose e persone e cioè che ci sia un bersaglio e lo possa colpire. A titolo di esempio, alberi in procinto di cadere all’interno di una foresta sono da considerarsi pericolosi ma non rischiosi.

La valutazione del rischio viene esplicitata attraverso una procedura in cui evidenzia la probabilità del verificarsi di un cedimento (pericolosità), l’entità di ciò che è soggetto a danno (fattore di danno) e l’importanza del bersaglio che potrebbe essere colpito dal cedimento (fattore di contatto). Nel caso specifico sono state eseguite prove di trazione controllata attraverso celle di carico, inclinometri ed estensiometri, prove finalizzate a determinare la relazione fra sollecitazioni indotte con carichi modesti e una variabile di resistenza oltre la quale si hanno deformazioni permanenti o il cedimento.

Le prove di trazione sono state eseguite sulle alberature principali, il Pino d’Aleppo al Chiosco, il Cedro lungo lo Scorticatore; inoltre per il Cedro situato nell’ex asilo sono state eseguite indagini attraverso tomografia. Nello studio delle condizioni di salute e fitostatiche di un albero talvolta si rende necessario indagare i tessuti legnosi interni alla ricerca di eventuali cavità o difetti rilevanti che potrebbero alterare le condizioni di vita della pianta o comprometterne la stabilità. É fondamentale in questi casi procedere in maniera non invasiva: il tomografo sonico a impulsi si basa sulla misurazione della velocità delle onde sonore all’interno del tronco di un albero (o di un’altra parte di esso): il legno sano è un ottimo conduttURE

Comune di Corinaldo
Pubblicato Giovedì 19 settembre, 2019 
alle ore 18:42
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Valmisa.com e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!